Aree protette e parchi naturali

In questa sezione potete trovare i nostri materiali didattici per la scuola primaria sui parchi naturali e sulle aree protette.

Aree protette e parchi

Informazioni essenziali

Cosa sono

I parchi (o aree protette) sono aree terrestri, marine, fluviali o lacustri protette per legge. In queste aree è vietata la caccia, la costruzione di nuovi edifici e non si possono svolgere attività dannose per l’ambiente e per la biodiversità.

Perché sono importanti

I parchi naturali sono nati per proteggere la biodiversità. In Italia il 45 % delle specie animali rischia l’estinzione; molte specie sopravvivono soltanto nelle aree protette.

Aree protette in Italia

In Italia esistono 3 tipi di aree protette:

  1. I Parchi Nazionali, istituiti per Legge dello Stato. In Italia ci sono 25 Parchi Nazionali che occupano il 5% del nostro territorio.
  2. I Parchi regionali, istituiti dalle Regioni per proteggere ecosistemi di grande valore o ecosistemi in pericolo.
  3. Le riserve naturali, fondate da enti pubblici o da associazioni private (come il WWF) per tutelare l’ambiente.

Schede didattiche

Cliccate sulle schede didattiche qui sotto per scaricare le matrici da stampare.

i parchi naturali e le aree protette schede didattiche per la scuola primaria

Percorso di scienze:

Come funziona un parco naturale

All’interno dei parchi l’uomo è presente e svolge molte attività diverse: alcune sono attività per tutelare la biodiversità e l’ambiente naturale mentre altre sono attività economiche.

Nei parchi si pratica l’agricoltura, rispettando severe leggi nazionali o regionali sull’impiego di pesticidi, fertilizzanti e sulla costruzione di serre e altre strutture agricole. Inoltre si pratica la silvicoltura, abbattendo piccole quantità di alberi per ricavare legname. Anche quest’attività è strettamente sorvegliata dalle guardie forestali, che stabiliscono quanti alberi è possibile tagliare senza danneggiare i boschi e quanti giovani alberi devono essere piantati ogni anno.

I parchi naturali sono importanti centri turistici: ogni anno, migliaia di turisti si recano in questi luoghi per riscoprire la natura incontaminata e il silenzio. Solitamente i parchi organizzano visite guidate ed escursioni, oltre a regolare il flusso dei visitatori per evitare che la presenza umana arrechi danno alla natura.

Le specie animali e vegetali all’interno dei parchi sono specie protette: i visitatori non possono raccoglierle o danneggiarle.