Costruzioni e lavoretti con la pasta non sono così diffusi, eppure si tratta di una tecnica semplicissima e spettacolare. Scopriamo insieme qualcosa di più su questo gioco educativo.

Dovresti leggere questa guida se: 

  • vuoi scoprire come funziona il Pasta Building
  • vuoi indicazioni sui materiali da utilizzare e su come iniziare
  • vuoi proporre ai bambini una sfida-gioco per imparare a fare squadra
  • vuoi preparare dei lavoretti con la pasta

[toc]


Pasta Building

Noi di Portale Bambini amiamo le costruzioni, così come tutto ciò che ha uno spirito profondamente artistico. Giocare a costruire è un modo per esercitare la manualità fine, ma anche il pensiero logico e quello spaziale: tutte queste competenze si mescolano, alla ricerca dell’equilibrio tra arte e stabilità.

Tra le attività di costruzione più semplici ed economiche, troviamo i Pasta Building, ovvero i giochi di costruzione che al posto dei mattoncini di plastica o di legno utilizzano la pasta. Spaghetti, maccheroni, mezze penne e tanta, tanta fantasia! Si comincia costruendo una semplice torre, una zattera o un trenino, ma con la pasta si possono realizzare vere e proprie opere d’arte. Guardate qui:

Cosa utilizzare

Come abbiamo detto, i Pasta Building sono assolutamente economici da realizzare. Vi basterà utilizzare:

  • pasta (di vari formati, gli spaghetti sono quelli più indicati per realizzare scenografie spettacolari)
  • Didò o altre paste modellabili compatte

Il Didò viene utilizzato per unire tra loro le estremità della pasta, permettendo di realizzare una costruzione stabile.

Pasta Building come esercizio per lo spirito di squadra

Il Pasta Building non ha molta fortuna in ambito educativo: pochissimi asili e scuole d’infanzia lo utilizzano, così come pochi laboratori creativi. Al contrario, è un esercizio decisamente popolare all’interno delle sessioni di coaching e team building, dove viene utilizzato per aiutare i partecipanti a sviluppare un sano spirito di squadra.

Perché funziona? La pasta è particolarmente delicata e la costruzione sarà necessariamente in equilibrio precario. Aggiungiamo una sfida a tempo e, perché no, un’altra squadra con cui gareggiare per realizzare l’edificio più alto. Una sfida perfetta!  Attraverso un gioco, diamo vita ad una situazione caratterizzata da una certa pressione e da un livello medio di stress, con un obiettivo sfidante, che si può raggiungere solo se il team è unito ed efficace.

A proposito: perché non provare alla scuola primaria? Tra i vari lavoretti e progetti di accoglienza, un paio di sessioni di pasta building potrebbero aiutare i bambini a diventare subito una squadra affiatata!

E se volete essere cattivi (ma con simpatia!), invece del Didò, provate a far utilizzare esclusivamente del nastro di carta e dello spago: le operazioni di costruzione diventeranno molto, molto più complesse. Anche se, con i bambini, utilizzare una pasta modellabile è la scelta consigliata per tenere alto il livello di divertimento.

pasta building, lavori creativi con la pasta

Pasta Building come gioco di costruzioni per bambini

Accanto alla finalità educativa “spinta”, per cui comunque i Pasta Building si prestano perfettamente, possiamo sperimentarli come gioco di costruzioni, non finalizzato a cementare i legami all’interno di un gruppo ma semplicemente per divertirsi. Perché non realizzare una scatola delle costruzioni di pasta? E’ sufficiente decorare una scatola di scarpe, nella quale troveranno posto vari formati di pasta per costruire e il contenitore del Didò.

Si tratta di un gioco di costruzioni che non sporca e che si può sperimentare anche sul pavimento, senza bisogno di utilizzare una specifica base di appoggio. Il rischio, semmai, è quello di trovare frammenti di pasta ovunque per la camera. Però, guardiamo il lato positivo: è un’occasione per insegnare ai bambini a prendersi cura dello spazio che occupano e a mettere in ordine i propri giochi.

Lavoretti creativi con la pasta

Con la pasta si possono realizzare dei bellissimi lavoretti: trenini, alberelli, torri e barchette. Soprattutto se li dipingiamo o se li verniciamo, saranno addobbi perfetti per l’albero di Natale o come piccoli doni per le feste.

pasta building, lavoretto con la pasta

In questo caso, rispetto a quanto detto sopra, ci saranno delle piccole varianti:

  • al posto di utilizzare il Didò, i vari pezzi di pasta andranno incollati insieme; noi utilizziamo la colla vinilica, che però deve asciugare un paio d’ore (e quindi per i bambini potrebbe risultare “noiosa”); in alternativa, potete provare con un pizzico di colla a caldo.
  • Le opere realizzate, una volta asciutte, si potranno dipingere: con le tempere se vogliamo fare le cose in grande e realizzare un vero e proprio laboratorio artistico, con una vernice spray se vogliamo cavarcela in pochi minuti (attenzione a verificare sempre l’eventuale tossicità dei prodotti utilizzati e a tutelare i più piccoli di conseguenza!)

a cura di Matteo Princivalle






   

Pin It on Pinterest