Un bambino creativo è un bambino felice

Creativi non si nasce, si diventa. La creatività è sicuramente un dono, sviluppato in maniera differente in ciascuno di noi. E’ tuttavia possibile stimolarla, sin da piccoli, incoraggiando i bambini a esprimere la propria personalità e lasciandoli liberi nell’utilizzo delle forme espressive.

L’importante è non dare giudizi di merito sulla qualità del lavoro svolto: non conta sapere che il proprio bambino è un Caravaggio in erba, l’importante è che trovi un modo appassionante per raccontarsi e conoscersi.

La psicoterapeuta francese Michèle Freud, sulla rivista “Parents” ha dato qualche tempo fa alcuni consigli su come aiutare i bambini a sviluppare il loro potenziale creativo. Ve li proponiamo di seguito, come spunto di riflessione per il week end.

   SPUNT-ESERCIZIO: 10 IDEE PER STIMOLARE LA CREATIVITÀ

  • Dategli libertà totale
    Lasciate che il bambino possa sperimentare tutte le forme espressive a sua disposizione: colori, scrittura, disegno, danza, sport, giardinaggio, poesia, teatro, pasta di sale, costruzioni …
  • Incoraggiate le predisposizioni di ogni bimbo
    La creatività è legata allo spirito di iniziativa ed il bambino deve avere un ruolo attivo. Cerchiamo di non cadere nella trappola di far vivere a qualcun altro i nostri sogni.
  • Non giudicate le creazioni
    Creare non significa riprodurre l’esistente. Non conta la bella immagine, ma l’immagine che ciascuno sente.
  • Incoraggiate la sensibilità emozionale
    Ogni genitore ha il compito di insegnare al bambino a superare le proprie paure e vivere a pieno le emozioni. Facciamoci aiutare dalla narrazione a verbalizzare i sentimenti.
  • Aiutate lo svilippo sensoriale
    Lo sviluppo sensoriale è una tappa fondamentale della crescita e dello creatività. I bambini beneficiano di esperienze varie e legate ai sensi. Sperimentate tutto ciò che è possibile: odori, colori, sapori … tutto fa esperienza.
  • Lasciate libero corso alla sua inventiva
    Spesso i bambini vengono intrattenuti con oggetti studiati appositamente per loro. In realtà la conoscenza ha bisogno di spaziare ed essere creativi significa anche poter utilizzare un gioco in un modo per il quale non è stato progettato.
  • Consentitegli di essere originale
    La creatività è la possibilità di sviluppare una personalità originale. Non stupitevi se ogni tanto il vostro bambino vi chiederà di mettere gli stivali di gomma d’estate o qualche cappello strano. Sta soltanto facendo esperimenti creativi, senza nemmeno saperlo!
  • Rispettate il suo pensiero divergente
    Nei primi anni di vita, realtà e finzione si mescolano. Noi adulti abbiamo perso questa dimensione fantastica, focalizzandoci sul pensiero unico, stereotipato. Pensiamo sempre a quando un bambino ci chiede cos’ha detto il suo peluche preferito. Per lui è davvero importante la nostra risposta, proiettata nel mondo dell’immaginazione.
  • Vivete nella natura e trascorrete tempo all’aperto
    Basta una piantina da coltivare, una passeggiata al parco, qualche domanda: come vivono gli insetti nei prati? Cosa fanno gli animali nel bosco? La natura è creativa di per sé …
  • Stimolate la sua immaginazione
    La narrazione, il racconto, sono importanti momenti di crescita e uno stimolo per la creatività. Chiedete al vostro bambino di raccontarvi lui una storia. O cercate insieme un altro finale per una favola nota.

Se vi va di lavorare con noi sulla creatività, date un’occhiata al nostro ebook Felice come un FIORE. E’ un breve testo per trasformare i nostri spunti creativi in un percorso di crescita, giorno dopo giorno, seguendo l’acronimo FIORE:

F – Fai ciò che ti piace
I – Insieme è meglio
O – Ora ascolta
R – Raccontati e racconta
E – E infine sorridi