Come aiutare lo sviluppo del linguaggio nei bambini

Come aiutare i bambini che muovono i primi passi nello sviluppo del linguaggio? L’acquisizione del linguaggio è un momento importante per i bambini e non privo di “preoccupazioni” per i genitori: tutti noi, infatti, desideriamo aiutare i nostri piccoli a sviluppare al meglio le proprie competenze linguistiche.
Vi proponiamo una breve lettura dal testo “Comprendere i bambini” (S. Quattrocchi Montanaro, Di Renzo Editore), a proposito dello sviluppo del linguaggio e delle buone pratiche che possiamo adottare:

“I bambini devono imparare le parole, ma hanno necessità di udirle nel contesto della vita reale. Ogni giorno vi sono tante occasioni di pronunciare vocaboli mentre si toccano le varie parti del corpo, durante il bagno e le altre cure materne, oppure dire la parola corrispondente agli oggetti che si usano per preparare e dare il cibo o per vestire e spogliare i bambini, ma è molto importante dire soltanto il nome senza ulteriori spiegazioni e aggettivi. Se presentiamo il cucchiaio ripetiamo il nome “cucchiaio” due o tre volte, mostrando l’oggetto. Questo aiuta i bambini a fare ordine nella loro vita e ad arrivare presto a comprendere che tutte le cose nell’ambiente hanno un nome. I bambini devono essere esposti al linguaggio degli adulti e alla loro conversazione e, se questo linguaggio è ricco e ben sviluppato, essi lo acquisiranno della stessa qualità.

Rivolgendosi ai bambini bisogna sempre continuare a farlo in modo chiaro ed essere molto attenti alle espressioni usate, perché essi comprendono sempre molto più di quanto riescono ad esprimere; quando cominciano a dire qualcosa non si deve mai ridere o prenderli in giro per i risultati modesti e talvolta incomprensibili, perché i bambini devono avere fiducia nelle loro capacità di comunicazione per continuare a usare il linguaggio.

Altrettanto importante è evitare di imitare i loro errori nel parlare, pensando che saremo meglio compresi, perché nella mente dei bambini esiste il suono corretto della parola che vogliono usare ma il loro strumento non è ancora in grado di riprodurlo. Il migliore aiuto è ripetere la parola così da rassicurare i bambini che il loro sforzo è stato compreso, mentre si rinforza il modello corretto del vocabolo”.

BIBLIOGRAFIA
S. Quattrocchi Montanaro, Comprendere i bambini, 2019 (ed. or. 1998), Di Renzo Editore

Potete acquistare il libro online, cliccando qui.