CONTRASTARE IL BULLISMO: TRE LABORATORI PER LA SCUOLA

Di seguito riportiamo l’esperienza di una classe quinta della scuola primaria per l’A.S. 2017-2018. In previsione del passaggio alle scuole secondarie di primo grado sono stati organizzati laboratori attivi a scuola per consolidare e approfondire le tematiche legate all’autostima, consapevolezza di sé e degli altri, empatia, prevenzione del bullismo e sviluppo di una sana e positiva mentalità di crescita dei bambini.

I LABORATORI

  • Laboratorio per la creazione di slogan, locandine, campagne di consapevolezza e prevenzione di bullismo e cyberbullismo. Dalla lettura del libro “Lo Smontabulli” e la presentazione dei basilari e fondamentali concetti e termini legati alla pubblicità. I bambini, in gruppi di lavoro, hanno in autonomia concordato sull’argomento di interesse; scelto titolo e slogan. Creato locandine con materiali di recupero o in digitale. Scritto rime e creato siparietti di role-play da mostrare ai compagni.
  • Laboratorio artistico per la realizzazione di ritratti Wonder. Abbiamo letto qualche capitolo di un secondo libro “Wonder” e visto un film molto conosciuto e di grande successo tratto dall’omonimo bestseller divenuto un caso letterario. Un film che ci insegna ad abbattere le divergenze tra gli esseri umani, che la bellezza è soggettiva e che le doti che caratterizzano una persona sono ben altre. Dal personaggio principale e dalla necessità di nascondersi a volte dietro maschere, schermi ed avatar e, imitando lo stile usato nella copertina del libro e nelle varie campagne pubblicitarie annesse, sono nati bellissimi ritratti stilizzati, con pennello e tempere alla vecchia maniera.
  • Laboratorio di informatica: Avatar. ln seguito alla creazione dei ritratti con pennello e tempere abbiamo creato dei poster con uno
    strumento on line liberamente ispirato al libro (Poster creator). Scegliendo tra le opzioni proposte abbiamo analizzato come in semplici immagini stilizzate è pur sempre possibile riconoscere (-si) le differenze facendo delle piccole variazioni sui capelli, forma delle orecchie e del viso. Sui poster abbiamo scelto frasi (precetti) per il miglioramento dell’autostima. I bambini hanno imparato come salvare non riconosciuti sul pc e come modificarle gratuitamente direttamente sul web. Infine queste immagini son state scelte come avatar per il blog di classe.

a cura di Consuelo Napoli,
docente della scuola primaria