Cosa significa essere un buon cittadino?

Klimt, G. (1916). Unterach on Lake Attersee

Una bellissima riflessione di Khalil Gibran sull’essere cittadini: non si tratta solo di rispettare la legge, ma anche e soprattutto di creare valore, senza sprecare le risorse esistenti.

Tratto da: Gibran, K. (1996). Tutte le poesie e i racconti. Newton Compton

Cosa significa essere un buon cittadino? Significa riconoscere i diritti degli altri prima di rivendicare i propri, pur essendo, però, sempre consapevole di averne. Significa essere libero nella parola e nell’agire, ma significa anche sapere che la propria libertà è subordinata alla libertà degli altri. Significa creare l’utile e il bello con le proprie mani, e apprezzare ciò che gli altri, con fiducia, hanno creato nell’amore. Significa produrre per mezzo del lavoro e solo per mezzo del lavoro, e spendere meno di quanto hai prodotto affinché i tuoi figli non debbano gravare sullo stato per sostenersi quando tu non ci sarai più.