Il giardino zen è una suggestiva espressione dell’arte zen, basata sul principio dell’immobilità, del silenzio, dell’essenzialità. Tutti principi che favoriscono la ricerca interiore e la meditazione. Si tratta di un giardino secco, spesso composto solo da sabbia e pietre, con la presenza di qualche vegetale ed un piccolo stagno.

Secondo la dottrina buddista, il giardino zen simboleggia gli elementi naturali e facilita la meditazione comunicando calma e serenità. Non è dunque soltanto un ornamento, ma la concretizzazione di una filosofia.

Si tratta di una visione un po’ diversa da quella dei nostro spazi verdi. Nella cultura occidentale spesso intendiamo il giardino come un luogo aperto, dove camminare o coltivare, dando forse un po’ meno spazio alla contemplazione. La forma più tradizionale di giardino zen viene chiamata karesuansui, termine che significa “giardino di pietre”.

Forse non tutti sanno che i giardini zen possono essere ricreati anche nelle nostre abitazioni e che, nelle versioni in miniatura, chiamate bonseki, possono essere addirittura ospitati in una cassetta di legno.

Affascinati da quest’arte, abbiamo pensato di cercare sul web qualche soluzione che potesse essere sperimentata con i bambini, come spunto per creare e rilassarsi insieme, magari utilizzando materiali di riciclo.

Realizziamo un giardino zen in miniatura con i bambini

Perché coinvolgere i bambini nella realizzazione di un giardino zen in miniatura? A nostro avviso si tratta di un’attività creativa un po’ diversa dal solito e sicuramente molto rilassante. E’ bello pensare di poter realizzare insieme, anche con materiali di riciclo, un piccolo arredo per la nostra casa ed uno strumento per scaricare lo stress.

E’ ancora più bello pensare che il bonseki, il giardino zen in miniatura, può essere realizzato con materiali di riciclo. Chiaramente vi forniamo un’alternativa molto semplice e a portata di tutti. Se però vi affascina questo argomento vi invitiamo ad approfondire: ci sono tantissime soluzioni in rete!
Per realizzare il giardino zen con i bimbi dovete procurarvi:

  • un paio di forbici
  • un bicchiere o bricchetto di plastica
  • un ramo di pianta grassa
  • un contenitore di plastica per le uova
  • un cacciavite (o altro oggetto a punta)
  • un po’ di terriccio.

Bisogna rovesciare il contenitore di plastica e praticare dei forellini sul fondo in ogni vaschetta. Poi va riempito il contenitore, avendo l’accortezza di premere con le dita senza compattare eccessivamente la terra, che deve risultare morbida.

A questo punto va posizionata la piantina grassa e decorata la superficie del giardino con qualche sassolino o conchiglia. Questa piccola creazione andrà posizionata sul davanzale interno di una finestra, evitando il sole diretto. Il terreno andrà vaporizzato con l’acqua una volta a settimana, non di più per evitare che la pianta marcisca.

a cura di Alessia de Falco

   

Pin It on Pinterest