Dodici abbracci al giorno

“Abbiamo bisogno di quattro abbracci al giorno per sopravvivere. Abbiamo bisogno di otto abbracci al giorno per mantenerci in buona salute. Servono dodici abbracci al giorno per crescere”.
Virginia Satir

Gli abbracci hanno un potere straordinario. Virginia Satir, psicologa conosciuta in tutto il mondo per il suo lavoro nel campo della terapia familiare, ha riconosciuto il potere degli abbracci per migliorare la qualità delle nostre relazioni e della nostra vita.
Quando abbracciamo qualcuno, il livello di cortisolo (l’ormone alla base dello stress) nel suo sangue si abbassa, mentre aumenta la produzione di dopamina, l’ormone legato al piacere. I ricercatori hanno dimostrato l’importanza del contatto della nostra pelle con quella degli altri; questo fenomeno è più accentuato nel caso dei bambini e di chi si prende cura di loro.
Dietro il gesto di abbracciare qualcuno – sia esso un bambino o un adulto – si nasconde una pratica altamente benefica: quella dell’amore consapevole. L’amore, oltre ad essere sincero, deve essere dimostrato: abbracciare qualcuno è il modo migliore per renderlo consapevole dell’amore che proviamo per lui.

Voglio amarti senza stringerti a me troppo forte, apprezzarti senza giudicarti, essere con te senza risultare invadente, invitarti senza pretendere, lasciarti senza senso di colpa, criticarti senza ricorrere all’insulto e aiutarti senza farti sentire uno stupido. Se anche tu farai lo stesso per me, allora potremo davvero conoscerci e arricchirci a vicenda“.
Virginia Satir

L’amore è alla base dell’autostima e delle relazioni con gli altri. Il suo potere è immenso; imparare a dimostrarlo in modo consapevole agli altri è uno strumento che ci permetterà di vivere meglio. È questo il senso dei dodici abbracci giornalieri (e di tutti gli altri gesti attraverso i quali possiamo esprimere il nostro affetto attraverso il contatto).

FONTI

  • https://exploringyourmind.com/best-virginia-satir-quotes-reflect/