Filastrocche di marzo

Scoprite tante filastrocche di marzo in questa sezione di filastrocche.

LEGGETE ANCHE: Poesie sulla primavera – Storie e leggende di primavera – Filastrocche sui fioriFilastrocche sulla primaveraPoesie sui fiori

🌞 Indice delle filastrocche di marzo

  1. La fata di marzo (testo di: Monica Sorti)
  2. Marzo pazzerello (testo di: Erika Porro)
  3. Caro marzo (testo di: Marianna Incarnato)
  4. Marzo (testo di: Maria Patella)
  5. Un soffio di vento improvviso (testo di: Gerarda Fusco)
  6. È arrivato marzo (testo di: Raffaella Gatta)
  7. Marzo (testo di: Maria Patella)
  8. Marzo pieno di speranza (testo di: Rosalba Cabula)
  9. Pioggia di marzo (testo di: Angiolo Silvio Novaro)

filastrocche di marzo

🌞 Filastrocche di marzo

☔️ I testi di portalebambini.it

🍃 La fata di marzo

Testo di: Monica Sorti

La Fata di Marzo è sempre in giro con l’ombrello,
se lo porta appresso anche se il tempo sembra bello
perché basta che una rondine sbatta più forte le ali
che giungono improvvisi acquazzoni e temporali.
Arriva frettolosa con un cesto gigante
con dentro vestiti verdi per gli alberi e le piante.
La notte è un po’ più stretta e il giorno un po’ più largo,
si sveglian gli animali dal lunghissimo letargo
e al primo raggio caldo di sole
fanno capolino i mughetti e le viole.
E’ sempre ben accolta, con lei prati e giardini
si riempion di colori, di fiori e di bambini.
Questa Fata è speciale, si distingue tra le tante
perché ha un compito unico e importante:
anche se sarà un giorno di freddo e di bufera
il 20 lei deve far volar la Primavera.

🍃 Marzo pazzerello

Testo di: Erika Porro

Si dice che marzo sia pazzerello,
perché un po’ fa brutto e un po’ fa bello;
ma marzo di un annetto fa
nessuno se lo scorderà:
purtroppo una brutta malattia
ci ha portato una pandemia.
Speriamo invece che quest’anno
proprio quando i fiori sbocceranno
mentre inizia la primavera
ci regali una gioia vera:
non rimanga solo un’utopia
ma Marzo il virus ci porti via!
E per le strade tutta la gente
si potrà riabbracciare finalmente.

🍃 Caro marzo

Testo di: Marianna Incarnato

Marzo, tu sei un mese speciale,
sei lunatico e sentimentale.

Porti con te la primavera,
così colorata, così vera.

Sei il simbolo delle donne
che del mondo son le colonne.

Come sai siamo afflitti da una pandemia
riporta a quest’umanità un po’ di armonia.

Ridipingi i cuori di ogni colore
affinché torni in tutti l’amore.

🍃 Marzo

Testo di: Maria Patella

A marzo il cuore vola come un pazzo
tra boccioli di mille colori
e pensieri gentili come fiori.
Se poi mi addormento
sento i profumi portati dal vento
Ogni anno marzo ti aspetto
e in tuo onore un bel balletto.

🍃 Un soffio di vento improvviso

Testo di: Gerarda Fusco

Un soffio di vento improvviso
mentre il sole ti accarezza il viso
uccelli in volo a ridisegnare il cielo
marzo inquieta e rasserena
nutre e ci fa digiunare
altalenante nel suo essere
ecco improvviso la pioggia che ci rabbrividisce i cuore.

🍃 È arrivato marzo

Testo di: Raffaella Gatta

È arrivato Marzo, il mese più pazzo.
È capriccioso e un po’ uggioso.
Oggi c’è il sole ☀️, domani piove🌦️.
Apri l’ombrello con tanto vento🍃 e ti ritrovi senza cappello.
La neve❄️ che a volte fa capolino,
dura poco, il sole è troppo vicino.
Ma quando decide di regalarci l’arcobaleno🌈 torna tutto sereno.

🍃 Marzo

Testo di: Maria Patella

Le magnolie in fiore tessevano ricami sui marciapiedi
Il glicine colorava i giardini di zucchero filato
e il gelo arretrava e si allontanava il vento e la neve
Ma iniziava il freddo quello del cuore
e mai si sarebbe dissolto
Vorrei trasformarmi in un soffione che sempre germoglia e sfiorare la luna
so che la ti dondoli
serena e mi guardi sorridendo.

🍃 Marzo pieno di speranza

Testo di: Rosalba Cabula

Marzo pieno di speranza
Già ci invita alla sua danza
E a ballare a cuor contento
Scende pure il firmamento!

☔️ I classici

🍃 Pioggia di marzo

Testo di: Angiolo Silvio Novaro

Che dice la pioggerellina
di marzo, che picchia argentina
sui tegoli vecchi
del tetto, sui bruscoli secchi
dell’orto, sul fico e sul muro
ornati di gemmule d’oro?
Passata è l’uggiosa invernata,
passata, passata!
Di fuor dalla nuvola nera
di fuor dalla nuvola bigia
che in cielo si pigia,
domani uscirà Primavera
con pieno il grembiale
di tiepido sole,
di fresche viole,
di primule rosse, di battiti d’ale,
di nidi,
di gridi
di rondini, ed anche
di stelle di mandorlo, bianche…
Ciò canta, ciò dice;
e il cuor che l’ascolta è felice.

I nostri video: