×
Home Cuorfolletto Creative Shop Educazione positiva Schede didattiche Storie Disegni da colorare Feste e giornate Filastrocche Giochi Lavoretti Nomi maschili Nomi femminili Frasi e aforismi Buongiorno Buonanotte Auguri Chi siamo Pubblicazioni Contatti Privacy policy

Giornata internazionale della donna

8 marzo 2024

La Giornata internazionale della donna (conosciuta impropriamente come “festa della donna“) si celebra l’8 marzo di ogni anno per commemorare i progressi artistici, scientifici e sociali compiuti dalle donne di tutto il mondo e per ricordare che uomini e donne sono uguali e devono godere degli stessi diritti.

L’8 marzo è una giornata per riflettere sulle numerose battaglie combattute dalle donne per affermare l’uguaglianza di genere e per ricordarci che c’è ancora molta strada da fare.

Indice
🟡 Laboratori educativi
🟡 Laboratori creativi
🟡 Storia di questa giornata

Giornata internazionale della donna

Laboratori educativi

L’8 marzo rappresenta un’occasione importante per parlare ai bambini della parità di genere, un tema di fondamentale importanza. È importante sapere che le donne di tutto il mondo hanno lottato duramente – e continuano a lottare ancora oggi – per il riconoscimento dei propri diritti: diritto di voto, diritto al lavoro e alla parità di salario, etc.

Un’idea per celebrare questa giornata è quella di leggere in classe la biografia di alcune grandi donne che hanno contribuito al progresso dell’umanità nel campo delle scienze e delle arti.

Laboratori creativi

In questa sezione potete trovare tanti materiali per realizzare un laboratorio creativo per la Giornata internazionale della donna: mimose da colorare, decorazioni per la classe e biglietti da stampare e personalizzare.

Storia della Giornata internazionale della donna

Perché si festeggia l’8 marzo?

L’8 marzo 1917 le donne russe organizzarono una grande manifestazione per chiedere allo zar l’uscita del paese della Prima Guerra Mondiale; da quella manifestazione ebbe inizio la rivoluzione che rovesciò il governo zarista e portò al potere i bolscevichi. Alcuni collegano la nascita della festa con l’incendio avvenuto nella fabbrica Triangle di New York, dove persero la vita 146 persone, perlopiù giovani donne, ma si tratta di un’attribuzione erronea, che prese piede soprattutto dopo l’isolamento della Russia dal mondo occidentale. Già dal 1918, diverse associazioni femministe avevano scelto l’8 marzo come giornata di festa e quando l’Assemblea delle Nazioni Unite, nel 1977, decise di dedicare una giornata all’anno ai diritti delle donne fu scelto l’8 marzo.

Perché si regala la mimosa per la festa della donna?

La mimosa fu scelta come simbolo della Giornata internazionale della donna perché era una delle prime piante a fiorire in primavera, era un fiore umile e poco costoso ed era un potente simbolo di resilienza: la mimosa infatti cresce e fiorisce anche su terreni aridi e scoscesi. La mimosa, inoltre, era il fiore che i partigiane regalavano alle donne che facevano da staffette.

Chi ha scelto la mimosa come simbolo?

Furono l’ex partigiana Rita Montagnana e la parlamentare Teresa Mattei a proporre la mimosa come simbolo per l’8 marzo.

Tag: giornata della donna

Non avete trovato il contenuto che stavate cercando? Chiedetecelo: ogni mese realizziamo i materiali più richiesti dai lettori! Ecco il modulo per le nuove richieste: Chiedi un contenuto.

Iscrivetevi alla Newsletter o al canale Telegram per ricevere gli ultimi aggiornamenti dal sito.