i tre porcellini

I TRE PORCELLINI

C’erano una volta tre porcellini, che vivevano nella casa della loro mamma. Un giorno questa li prese da parte e disse loro: “Siete troppo grandi per restare in questa casa. Andate, e costruitevi la vostra. Ma attenti a non fare mai entrare il lupo!”
E così, i porcellini andarono per il mondo e si costruirono tre casette.

Il porcellino più piccolo usò la paglia, così impiegò poco tempo e fatica.
Il porcellino medio recuperò della legna e dopo una giornata di duro lavoro aveva costruito una bella casetta con assi e travi.
Infine, il porcellino più grande, costruì la sua casa con pietra e mattoni, lavorando come un matto per finirla prima dell’arrivo del lupo.

Un giorno, il lupo arrivò alla casetta di paglia. “Porcellino, fammi entrare!” disse il lupo. Ma il porcellino piccolo non aprì la porta. Così il lupo, seccato, con un soffio fece volar via la paglia e divorò il porcellino in un sol boccone.
Il giorno dopo andò alla casetta di legno. “Porcellino, fammi entrare!” disse il lupo. Ma il porcellino medio non aprì la porta. Così il lupo, seccato, con i suoi artigli si aprì un varco nel legno e divorò il porcellino in un sol boccone.

Il giorno successivo andò alla casetta di pietra e mattoni. “Porcellino, fammi entrare!” disse il lupo. Ma il porcellino grande non aprì la porta. Così, il lupo, seccato, soffiò e usò i suoi artigli ma niente da fare, la casa era troppo robusta. Infine, provò a calarsi dal camino, ma finì dritto sul fuoco e morì arrostito.

SCHEDE STAMPABILI

Porta sempre con te “I tre porcellini“; sarà sufficiente cliccare sui link qui sotto per aprire il file pdf o il file immagine da scaricare e stampare:

APPROFONDIMENTI SULLA FIABA DE “I TRE PORCELLINI”

Questa versione presenta la stessa trama di quella originale, ma l’abbiamo semplificata per la lettura ai bambini, specie per chi legge da smartphone o da tablet. Si tratta di una bella fiaba che parla della crescita e di come chi insegue la comodità finisce per soccombere alle avversità.

I tre porcellini è una favola della tradizione europea. Compare per la prima volta nella raccolta Nursery Rhymes and Nursery Tales (1843), pubblicata da J. O. Halliwell-Phillips. Più recentemente, nel 1890 compare in English Fairy Tales, un testo di Joseph Jacobs.

La fiaba de “I tre porcellini” uscì a metà dell’Ottocento (l’ultimo paragrafo della pagina racconta la storia di questa storia), in un mondo di contadini che lentamente abbandonavano la loro terra per andare a lavorare nelle fabbriche. Nell’originale si percepisce questa fiducia nel progresso, nella tecnologia (sassi e mattoni) che può difenderci dalle forze malvagie della natura.

Contrariamente a quel che molti pensano e dicono, non si tratta di una favola raccolta dai fratelli Grimm nel loro Fiabe del focolare; qui troviamo Il lupo e i sette capretti. Si tratta di due racconti che attingono alla stessa tradizione e cultura popolare, ma presentano delle differenze importanti, a partire dai personaggi.

I tre porcellini sono diventati protagonisti di cortometraggi d’animazione per i più piccoli, così come di filastrocche e canzoni. Di seguito abbiamo raccolto alcuni collegamenti utili:

 

   

Pin It on Pinterest