il consiglio dei topi

IL CONSIGLIO DEI TOPI

Jean de La Fontaine

In una casa abitava il gatto Mangialardo: era così abile a catturare i topi che questi, per la paura e per evitare di essere divorati, dovevano vivere rintanati nei buchi del pavimento e nelle fessure tra le pareti. Lì, però, non trovavano niente da mangiare e soffrivano la fame. Un giorno, il gatto andò a trovare la sua fidanzata; così, i topi uscirono tutti allo scoperto e si riunirono in consiglio. Il loro presidente, che era un topo assai saggio, propose una soluzione: “Secondo me dovremmo attaccare un campanello al collo del gatto, così tutti noi sentiremo quando si avvicina e avremo il tempo di metterci al riparo”.

Tutti i topi applaudirono questa proposta e la votarono in coro; dopo il voto, però, fu il momento di decidere chi tra i topi avrebbe legato al collo del gatto il campanello: nessuno si offrì volontario: i topi non ne volevano sapere di rischiare la vita in quel modo. E così, il presidente sciolse il consiglio.

 

Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare. 

 

Pin It on Pinterest