In bagno durante la lezione? Provate con questo metodo

Come ci si dovrebbe comportare, a scuola, con i bambini che devono recarsi in bagno? Tra polemiche e contro-polemiche (come quella sorta in una scuola primaria di Milano che, la scorsa primavera, aveva introdotto la pratica di “schedare” i bambini che si recavano ai servizi igienici), la faccenda è delicata. Da un lato c’è la libertà dei bambini, dall’altro la necessità di regolare l’afflusso ai bagni per evitare interruzioni e disturbi.
Noi abbiamo trovato interessante la proposta della maestra Amelia Destradis (Maestra Ami), che ha escogitato un sistema per aiutare i bambini ad autodisciplinarsi.

“Ho sempre pensato che i bambini devono sentirsi liberi di andare in bagno senza chiedere il permesso. Il problema è che spesso ad andarci sono sempre gli stessi e più volte durante la mattina.
Allora, pensa che ti ripensa, ho ideato questo stratagemma: ogni bambino, prima di uscire dalla classe, deve mettere un bastoncino nel rotolo con su scritto il proprio nome.
Funziona perché i bambini si autoregolano vedendo il numero di bastoncini utilizzati e capiscono se stanno esagerando nelle uscite. Specifico che, ad ogni bambino, non è stato dato un numero precisato di bastoncini, ne possono usare quanti ne vogliono”
.

Una soluzione positiva e originale, che verrà sicuramente apprezzata dai bambini e che potrebbe mitigare i problemi di “disciplina igienica” in più di un istituto.

FONTE (e crediti delle immagini)
https://www.facebook.com/Maestraami/