I BUOI DI GERIONE

Decima fatica di Ercole

Come decima fatica, a Ercole fu chiesto di portare a Micene le mandrie di Gerione. Gerione, discendente di Oceano, era una creatura con due gambe e tre busti di uomo, tre teste e sei braccia. Costui possedeva una mandria di buoi e giovenche rosse come il fuoco, custodite dal cane a due teste Orto, figlio di Tifone.
Ercole partì da solo per raggiungere Erizia, dove Gerione custodiva le sue mandrie; lì fu assalito dal cane, ma riuscì a sconfiggerlo con la sua clava. Ercole sconfisse anche il mandriano che custodiva le mandrie, poi caricò gli animali sulla sua nave. Nel frattempo, era arrivato anche Gerione, che impugnava armi con tutte le sue braccia. Dopo un lungo duello, Ercole lo abbatté con una freccia; poi, salpò per tornare a casa.

La via del ritorno, però, non fu facile. Dapprima, un bue imbizzarrito si gettò in mare dalla nave e nuotò fino alla Sicilia. Lì fu raccolto dal figlio di Poseidone, che lo unì alle sue mandrie. Eracle fu costretto a sconfiggerlo in battaglia per tre volte di fila prima di riavere il suo bue.
Poi, dopo aver attraversato il mar Ionio, mentre sostava in Tracia, Era scatenò un tafano contro le mandrie, che scapparono sulle montagne, dove divennero selvatiche. Ercole le inseguì e le riportò sulla nave. Infine, raggiunta Micene, consegnò gli animali a Euristeo, che li offrì in sacrificio a Era.

Leggi anche le altre fatiche di Ercole. 

ALTRI MITI PER BAMBINI

LE FATICHE DI ERCOLE: EDIZIONE CONSIGLIATA

Se stai cercando un’edizione cartacea che raccolga le dodici fatiche di Ercole ti suggeriamo quella pubblicata da Lisciani Libri: non si tratta di un’edizione critica, ma di un libero adattamento per bambini e ragazzi; Ercole è un ragazzo timido che fatica a inserirsi nella sua nuova classe; il nonno decide così di raccontargli le imprese del grande eroe di cui porta il nome. Questa edizione delle dodici fatiche di Ercole è adatta anche alla lettura in classe e ai laboratori di comprensione del testo.

le dodici fatiche di ercole

Puoi acquistare questo libro online cliccando qui.

Pin It on Pinterest