Le esclamazioni (o interiezioni)

Esclamazioni (o interiezioni): materiale per la scuola primaria

Di seguito potete trovare i nostri materiali per la scuola primaria sulle esclamazioni (o interiezioni). Troverete: 1) una mappa concettuale stampabile, 2) le schede di esercitazione stampabili, 3) un breve ripasso con le informazioni principali.

1. Schema riassuntivo

Ecco uno schema riassuntivo sulle esclamazioni e sulle preposizioni. Potete utilizzare questa mappa concettuale per studiare, ripassare o come schema di aiuto per svolgere l’analisi grammaticale. Cliccate sull’immagine qui sotto per scaricare il file stampabile.

2. Schede didattiche

Qui sotto potete trovare alcune schede di esercitazione sulle interiezioni per i bambini della scuola primaria; potete usarle anche come verifiche. Cliccate su ciascuna scheda per stamparla.

SCOPRITE ANCHE LE ALTRE SCHEDE DIDATTICHE:

3. Ripasso per la scuola primaria

  • Le esclamazioni o interiezioni sono una delle quattro parti invariabili del discorso: esse non hanno un genere (maschile o femminile) né un numero (singolare o plurale), ma vengono sempre usate in un’unica forma.
  • L’esclamazione è quella parte del discorso che esprime una sensazione, un sentimento o uno stato d’animo improvviso. L’esclamazione è un tentativo di imitare il linguaggio parlato all’interno di un testo scritto.
  • Le esclamazioni si suddividono in: 1) proprie, 2) improprie e 3) locuzioni esclamative.
  • Le esclamazioni proprie sono suoni onomatopeici che vengono utilizzati esclusivamente come esclamazioni. Anche le onomatopee che esprimono suoni e rumori sono esclamazioni. Esse sono formate da un’unica onomatopea seguita dal punto esclamativo.
    Esempio: “Ah!”, “Ahimè!”, “Oh!”, “Ahi!”, “Ohibò!”, “Puf!”, “Crac!”, “Uffa!”, “Mah!”, “Boh!”. 
  • Le esclamazioni improprie sono aggettivi o sostantivi seguiti dal punto esclamativo che in questo caso hanno il valore di interiezione. Esse sono formate da un’unica parola seguita dal punto esclamativo.
    Esempio: “Forza!”, “Meraviglioso!”, “Straordinario!”, “Suvvia!”, “Giusto!”, “Assurdo!”, “Incredibile!”
  • Le locuzioni esclamative sono gruppi di parole o brevi frasi utilizzate con valore di esclamazione. Nello svolgimento dell’analisi grammaticale la locuzione esclamativa deve essere analizzata come un’unica esclamazione.
    Esempio: “Mamma mia!”, “Al ladro!”, “Poveri noi!”, “Santo cielo!”.
  • Le interiezioni si possono distinguere facilmente dalle altre parti del discorso, perché per convenzione sono sempre seguite dal punto esclamativo (!).
  • Le locuzioni esclamative si possono distinguere facilmente dalle altre interiezioni perché sono composte da più parole.
  • Per approfondire il valore delle interiezioni all’interno della frase, vi rimandiamo a questa consulenza linguistica elaborata dall’Accademia della Crusca.