La bellezza della #leavespoetry

Sapevi che l’artista americana Elena Zaharova, qualche tempo fa, ha lanciato il progetto #leavespoetry (letteralmente: poesia sulle foglie) per spingere le persone a fermarsi di fronte allo spettacolo delle foglie cadute?

L’artista ha trascritto alcune poesie di autori noti e le ha poi sparpagliate nei principali parchi di New York. Probabilmente non vedremo mai una delle sue foglie, però possiamo trarre ispirazione da questa sperimentazione.

Per esempio, potresti proporre un semplice laboratorio di #leavespoetry in classe: per i bambini, scrivere una brevissima poesia su una foglia (ti consigliamo di usare un pennarello indelebile a punta fine o una penna tecnica) è un esercizio che stimola la competenza linguistica insieme agli altri sensi.  L’apprendimento mediato dai sensi è particolarmente efficace e permette di memorizzare in modo migliore. Ed ecco una piccola idea: perché non utilizzare la scrittura sulle foglie per memorizzare una semplice regola grammaticale?

Se stai cercando idee per dei laboratori autunnali, ti suggeriamo di visitare anche la nostra sezione dedicata ai lavoretti autunnali.