LO SPORT DOVREBBE EDUCARE AL FAIR PLAY

Lo sport è una palestra di valori per i ragazzi, a patto che prevalgano fair play e valori sani. Purtroppo, capita spesso di leggere di episodi di violenza (fisica o verbale) perpetrati dagli stessi genitori. Così, la Società Sportiva Atletico Latina, in Lazio, ha lanciato il motto: “Papà se sei nervoso stai a casa”. In campo, infatti, devono prevalere sempre il rispetto verso gli avversari e gli arbitri. La campagna è partita in seguito all’episodio che ha visto un arbitro aggredito dai genitori, a Roma.

Tuttavia, come leggiamo in un’intervista sul sito Il bello dello sport, non dobbiamo cadere nella tentazione di considerare i genitori come un peso o un carico molesto. Mamma e papà sono presenze fondamentali per la crescita dei ragazzi. Semplicemente, vanno educati, come suggerisce questo allenatore:

“Sono contrario a chi dice che i genitori siano un peso. I genitori sono delle risorse. È facile per un genitore scambiare il calcio dei bambini per quello dei grandi, credo che così come per la scuola il genitore ricopre una parte importante nella crescita del bambino. Vanno educati al tifo attraverso il loro coinvolgimento. Altrimenti è un attimo che te li ritrovi ad urlare e sbraitare attaccati alla rete e dispensando, magari, anche consigli tecnici”.
Francesco Buttitta

FONTI