Mary Poppins: le frasi e le canzoni più belle

Mary Poppins è il primo romanzo della serie di libri per ragazzi scritti da Pamela Lyndon Travers e illustrati da Mary Shepard. Considerato un classico, è divenuto il soggetto per il film e il musical Mary Poppins.

Trama di Mary Poppins

Siamo a Londra, nei primi del ‘900. Giovanna e Michele hanno avuto parecchie bambinaie, ma tutte si sono dimesse dato che due bimbi molto vivaci e pestiferi. I genitori sono molto indaffarati e non riescono ad occuparsi di loro: la madre Winnifred è impegnata nelle lotte delle suffragette, e il signor Banks, il padre, è un severo impiegato di banca.

Tutto cambia quando una strana donna scende inaspettatamente dal cielo e plana con un ombrello nel Viale dei Ciliegi, il posto dove i fratelli abitano. Dice di chiamarsi Mary Poppins: apparentemente ha un’aria severa, ma sa anche essere coinvolgente e simpatica. Presto i bambini si accorgono che Mary è una sorta di maga, capace di parlare con gli uccelli e far animare gli oggetti; benché severa ha degli ottimi metodi di educazione, e ama raccontare delle storie con una morale.

Dopo tante peripezie, accompagnati anche dal vagabondo Bert, i due bambini tornano ad essere bambini modello e, soprattutto, i loro genitori comprendono il vero valore dell’amore, tornando ad essere una famiglia. Così Mary Poppins può prendere il volo per nuove avventure, lasciando tutti felici e contenti.

 

Frasi e canzoni dal film “Mary Poppins”

“Le persone praticamente perfette non si lasciano confondere da sentimenti”.

“Non giudicare mai le cose dal loro aspetto”.

“Lo sai quale differenza c’è fra un serpente a sonagli e una coscia di pollo?”
“Che differenza c’è? No, non lo so”.
“Dovresti stare più attento a quello che mangi”.

“Sai io conosco un tipo con una gamba di legno di nome Smith”.
“E come si chiama quell’altra gamba?”

Un poco di zucchero

In tutto ciò che devi far
il lato bello puoi trovar.
Lo troverai e. Hop!
Il gioco vien!
Ed ogni compito divien
più semplice e seren
dovrai capir
che il trucco è tutto qui!

Con un poco di zucchero la pillola va giù,
la pillola va giù, pillola va giù.
Basta un poco di zucchero e la pillola va giù.
Tutto brillerà di più.

Se il pettirosso il nido fa
un po’ di sosta mai non ha.
Che compito scappar di qua e di là.
Ma nonostante il suo daffar non cessa mai di cinguettar
Lui sa, che allor, più lieve è il suo lavor.

Con un poco di zucchero la pillola va giù,
la pillola va giù, pillola va giù.
Basta un poco di zucchero e la pillola va giù.
Tutto brillerà di più.

Allorchè vola avanti e indietro un’ape intenta al suo lavor
non si stanca mai né smette di ronzar.
Poiché ogni tanto può sostar
Un po’ di miele ad assaggiar
E ancor
[specchio:] “E ancor”
Trovar
[specchio:] “Trovar”
[Insieme:] Che dolce è lavorar!

Con un poco di zucchero al pillola va giù,
la pillola va giù, pillola va giù.
Basta un poco di zucchero e la pillola va giù.
Tutto brillerà di più.

SUPERCALIFRAGILISTICHESPIRALIDOSO

[Coro]

Am delelelelelam de lelà
e am delelelelelam de lelà.
E am delelelelelam de lelà
e am delelelelelam de lelà.

[Bert]

Ricordo che a tre anni per convincermi a parlar
mio padre mi tirava il naso ed io giù a lacrimar
Finché un bel giorno dissi quel che in mente mi passò,
rimase così male che mai più ci riprovò!

[Coro]

Ooh! Supercalifragilistichespiralidoso
Anche se ti sembra che abbia un suono spaventoso
Se lo dici forte avrai un successo strepitoso
Supercalifragilistichespiralidoso

Am delelelelelam de lelà
e am delelelelelam de lelà.
E am delelelelelam de lelà
e am delelelelelam de lelà.

[Mary Poppins]

Lui gira in lungo e in largo il mondo
e sempre, ovunque va,
la sua parola magica gli dà notorietà.

[Bert]

Coi duchi e i marajà, coi mandarini e i vicerè,
mi basta appena dirla che mi invitan per il tè.

[Coro]

Ooh! Supercalifragilistichespiralidoso
Anche se ti sembra che abbia un suono spaventoso
Se lo dici forte avrai un successo strepitoso
Supercalifragilistichespiralidoso

Am delelelelelam de lelà
e am delelelelelam de lelà.

[Mary Poppins, parlato]

Sai si può dire anche all’inverso: dosoraliespilistifagicalirepus,
ma sarebbe un po’ esagerato, non credi?
Senza dubbio!

[Mary Poppins]

Se tu non sai che dire non ti devi scoraggiar,
ti basta una parola e per un’ora puoi parlar.
Ma attento a usarla bene o la tua vita può cambiar!

[Vecchietto, parlato]

Per esempio..

[Mary Poppins, parlato]

Si?

[Vecchietto]

L’ho detto un giorno a una ragazza e quella mi ha sposato.
Ed è veramente deliziosa!

[Coro]

Eeeh, supercalifragilistichespiralidoso,
supercalifragilistichespiralidoso,
supercalifragilistichespiralidoso,
supercalifragilistichespiralidoso.