Riscopriamo la genitorialità autentica

Ne “Il metodo danese per crescere bambini felici ed essere genitori sereni” si dà grande importanza al concetto di genitorialità autentica. Essere genitori autentici significa non avere paura di affrontare problemi e sentimenti, parlandone apertamente con i propri figli:

La genitorialità autentica è il primo passo per guidare i bambini ad avere il coraggio di essere sinceri verso se stessi e verso gli altri. Essere un modello di salute emotiva significa essere genitori capaci. L’onestà emotiva, non la perfezione, è ciò che i bambini hanno bisogno di ricevere dai loro genitori. I bambini osservano di continuo il modo in cui provate rabbia, gioia, frustrazione, contentezza, successo, e come esprimete tutto questo al di fuori. Dobbiamo essere il modello dell’onestà per i nostri figli e far loro capire che è giusto provare tutte le emozioni. Molti genitori trovano facile gestire i sentimenti gioiosi dei loro figli, ma quando si tratta di quelli più impegnativi, come la rabbia, l’aggressività, e l’ansia, allora tutto si complica. Perciò i bambini imparano di meno riguardo a queste emozioni, con ripercussioni sulla loro abilità di controllarle in futuro. Riconoscere e accettare nei primi anni di vita tutte le emozioni, perfino quelle ostili, semplificherà il loro stare al mondo“.

Questo discorso si ricollega alla distinzione tra sentimenti e comportamenti: autenticità significa accettare la varietà dei sentimenti di cui è capace l’animo umano. Tuttavia, non tutti i comportamenti sono accettabili, per quanto nascano da un sentimento. Comprendere questo passaggio ed essere capaci di portarlo con naturalezza nella vita familiare significa essere genitori autentici.

FONTI

J. Alexander, I. Sandhal, Il metodo danese per crescere bambini felici ed essere genitori sereni, Newton Compton, 2016