Conosci le sensory bag? Probabilmente sì, visto che spesso vengono proposte tra i laboratori creativi per i più piccoli. Si tratta di un particolare tipo di gioco sensoriale molto semplice da realizzare, ma molto apprezzato dai bambini. Può essere utilizzato a partire da un anno, sotto la supervisione di un adulto. Spesso si sottovaluta l’importanza dei giochi tattili, che aiutano ad esplorare il mondo e possono essere personalizzati.

La sensory bag o sacchetto magico permette di stimolare i sensi e sviluppare la fantasia. Anzi, la cosa più divertente è prepararne una con i bambini ed usarla nei momenti di noia, come ad esempio un viaggio o un pomeriggio di brutto tempo. Perché cimentarsi con un sacchetto sensoriale?

Il motivo è molto semplice:

  • è divertente
  • è facile
  • è un’attività creativa last second
  • gli ingredienti sono facilmente reperibili

Qui di seguito ti proponiamo due esperimenti base presi dal web, per iniziare a sperimentare: basterà poco per diventare degli appassionati!

IL SACCHETTO STREGATO

Il Sacchetto Stregato è una sensory bag in cui viene inserito del liquido colorato da unire e dividere creando gocce più o meno grandi. Come certo saprai, olio e acqua non si possono mescolare: i bambini scopriranno che, manipolando il sacchetto, gli elementi tendono a separasi creando un effetto molto divertente e nuove forme.

Cosa ti serve: 

  • sacchetto gelo con la zip
  • nastro adesivo
  • olio vegetale (o olio per bambini)
  • bicchiere
  • acqua
  • colorante alimentare (in polvere o gocce)
  • contagocce o cucchiaino da dessert
  • occhi mobili per pupazzi

Sono tutti materiali acquistabili nei grandi magazzini ma, se vuoi risparmiare tempo, puoi trovarli anche online

Come si fa: 

  • Riempi il bicchiere di acqua, aggiungendo il colorante alimentare (quanto basta) ed amalgamandolo.
  • Nel frattempo versa l’olio nel sacchetto gelo riempendone circa 1/5.
  • Inserisci con il contagocce le gocce d’acqua colorata nel sacchetto.
  • Inserisci nel sacchetto gli occhietti mobili.
  • Infine chiudi il sacchetto con del nastro adesivo a prova di liquido.

Il consiglio in più: dato che il sacchetto si apre facilmente, in molti lo fissano a una superficie rigida (ad esempio il tavolo) con lo scotch da pacchi, bloccandone le due estremità. In questo caso, avrai realizzato uno splendido “pannello stregato”.

IL “SACCHETTO STREGATO” PER LA NOTTE: UN AIUTANTE PER SCONFIGGERE LA PAURA DEL BUIO

Il Sacchetto Stregato può anche essere realizzato in versione notturna. In questo caso bisogna sostituire il colorante alimentare con tempera fluorescente, seguendo gli stessi passaggi elencati in precedenza. Solitamente le tempere fluorescenti vanno lasciate alla luce diretta prima dell’utilizzo, ma leggete le istruzioni sul prodotto per verificare. Anche in questo caso, se volete risparmiare tempo acquistando online, potete cliccare qui.

E non dimenticare di leggere il nostro approfondimento sullo sviluppo sensoriale: un ottimo modo per sfatare alcuni miti e vivere il concetto di esplorazione del mondo nel modo più corretto ed equilibrato.

 

   

Pin It on Pinterest