Cuorfolletto e la cagnolina che non voleva andare in vacanza

cuorfolletto e la cagnolina che non voleva andare in vacanza

Marta corre per casa tenendo tra le mani il suo costume da bagno lilla.
«Andiamo in vacanza! Andiamo in vacanza!»
Cuorfolletto la segue da una parte all’altra, giallo di gioia.
«Dobbiamo preparare la trasportina di Macchia» dice tra sé la bambina.
«Verrà in vacanza con noi anche lei, che bello!»
Hanno adottato la cagnolina Macchia da qualche mese e quell’anno la porteranno in vacanza con loro.
«Ma dov’è Macchia?» chiede Marta a Cuorfolletto.
«Non lo so, io non l’ho vista» risponde lui.
«Chissà dove si è cacciata. Macchia? Macchia?!»
Impiega un po’ a trovarla: la cagnolina si è nascosta tra le coperte in fondo all’armadio.
«Non voglio venire in vacanza!» dice a Cuorfolletto, spaventata.
«Perché no? Sarà una settimana fantastica: correremo insieme sulla spiaggia e poi vedrai il mare.»
«Pasticcio mi ha detto che mi abbandonerete in mezzo alla strada.»
Pasticcio è il gatto della nonna di Marta, un vecchio persiano scontroso.
«Dice che ogni anno vengono abbandonati tantissimi cagnolini e che succede sempre così: gli umani fanno finta di partire per le vacanze e poi li lasciano da qualche parte lungo la strada.»
Cuorfolletto diventa grigio e triste.
«Purtroppo è vero, ma noi non potremmo mai lasciarti da sola. Guarda Marta: sta preparando la scatola con i tuoi croccantini, le tue coperte preferite e sta scegliendo un bel guinzaglio per portarti a passeggiare sulla spiaggia.»
Macchia esce dal suo nasondiglio e si affaccia alla cameretta di Marta.
«Macchia! Finalmente ti ho trovata» esclama la bambina, e riempie di coccole la sua cagnolina. Poi le fa vedere come ha sistemato la trasportina: sul fondo ha steso una copertina ripiegata e ha messo anche un piccolo cuscino.
«Ti piace? Viaggerai qui; per una settimana questa trasportina diventerà la tua cuccia.»
Macchia capisce al volo che non c’è niente da temere e saltella intorno alla sua bambina scodinzolando.

Abbiamo scritto questa storia per sensibilizzare i più piccoli sul tema dell’abbandono degli animali domestici, un fenomeno particolarmente diffuso nel periodo estivo che riguarda ogni anno decine di migliaia di animali. L’abbandono è un reato e tutti devono saperlo, fin da piccoli!

Cuorfolletto e i suoi amici

libri itl 2 cuorfolletto e i suoi amici

Scoprite anche Cuorfolletto e i suoi amici, il nostro libro-laboratorio di educazione emotiva; all’interno troverete dieci storie alla scoperta delle emozioni in compagnia di Marta e Cuorfolletto
Questo libro è ideale da leggere la sera o come supporto per realizzare laboratori di educazione emotiva da 3 a 9 anni.