Com’è nato lo zodiaco cinese

storie cinesi zodiaco

Com’è nato lo zodiaco cinese

Leggenda cinese
Testo (a cura di): Matteo Princivalle
Copertina: Alessia de Falco

Tanto tempo fa, l’Imperatore di Giada, che aveva sconfitto i demoni ed era diventato il sovrano del Cielo e della Terra, decise di visitare il nostro pianeta. Quando arrivò fu accolto dagli animali e rimase meravigliato dalla loro forma e dai loro colori.

L’Imperatore di Giada decise di portare con sé dodici animali, per farli vedere agli altri abitanti immortali del Cielo.
Così chiamò un topo e gli disse: «Domani torna qui e porta con te un gatto, un toro, una tigre, un coniglio, un drago, un serpente, un cavallo, una capra, una scimmia, una gallina, e un cane.»
Vi porterò con me nel regno celeste e diventerete immortali.

Il topo a quei tempi era ancora amico del gatto, ma era invidioso della sua bellezza. «Se gli abitanti del Cielo vedessero quant’è bello il gatto» pensò il topolino, «lo riempirebbero di coccole e io verrei bistrattato da tutti.»
Così il topo radunò gli altri dieci animali, ma non disse nulla al gatto.

zodiaco e calendario cinese

La mattina successiva, quando l’Imperatore di Giada tornò a prendere gli animali, il gatto non c’era: al suo posto il topo aveva chiamato un maiale. L’imperatore non si accorse che mancava il gatto e partì portando con sé il topo, il bue, la tigre, il coniglio, il drago, il serpente, il cavallo, la capra, la scimmia, la gallina, il cane e il maiale.

Quei dodici animali entrarono a far parte dello Zodiaco e ognuno di loro diede il nome a uno dei dodici anni del Calendario cinese.
E il gatto? Quando scoprì l’inganno si infuriò col topo e lo dichiarò suo nemico per l’eternità. È per questo motivo che i gatti cacciano i topi: non li hanno ancora perdonati per averli esclusi dallo zodiaco cinese.

Iscrivetevi alla newsletter per ricevere ogni settimana le nostre risorse per bambini e le novità dal mondo dell'educazione positiva. Cliccate qui! Oppure unitevi al Gruppo Telegram per ricevere lì gli aggiornamenti.