Nessuna famiglia può dirsi perfetta: per quanto possiamo impegnarci, siamo esseri umani, ciascuno con le proprie debolezze e il proprio carico di fragilità. Dare vita ad una famiglia unita, però, è alla portata di ciascuna e ciascuno di noi. Ma che cosa intendiamo quando parliamo di “famiglia unita”? Quello a cui facciamo riferimento, è un ambiente familiare sicuro e stimolante, con delle caratteristiche molto precise.

Secondo il professor Alan Kazdin, tra i massimi esperti mondiali di genitorialità, alla base di un ambiente familiare positivo ci sono otto elementi:

  • Una buona comunicazione tra i membri della famiglia; la comunicazione deve essere aperta e soprattutto non giudicante, il bambino deve trovare nell’adulto un ascoltatore capace di raccogliere il suo messaggio senza interromperlo e senza dirgli ciò che deve fare.
  • Una rete di relazioni positive con amici e famigliari; nonni, zii, cugini e amici di famiglia sono figure importanti, che contribuiscono allo sviluppo e all’educazione del bambino.
  • Routine e piccoli rituali condivisi da tutti i membri della famiglia; le routine rassicurano i bambini e li rasserenano.
  • La promozione di un comportamento sociale positivo; prendere parte alle attività della propria comunità (quartiere, oratorio, associazioni), ma anche invitare gli amici a casa e organizzare gite di gruppo sono ottimi esempi di come si può sviluppare il comportamento sociale positivo.
  • Flessibilità; saper affrontare piccoli cambiamenti è un’attitudine necessaria e vincente, per grandi e bambini.
  • Monitoraggio; i genitori devono svolgere un ruolo attivo nel monitoraggio delle attività dei propri figli, devono sapere chi frequentano, dove si trovano e cosa fanno.
  • Meno stress; i bambini sono sottoposti a numerose fonti di stress. Alcuni eventi stressanti sono inevitabili, gli altri potremmo risparmiarceli (e risparmiarli ai bambini).
  • Genitori capaci di prendersi i propri spazi; essere genitore è impegnativo, ma non deve diventare un compito totalizzante, al punto di trascurare se stessi. Un genitore capace di ritagliarsi degli spazi per sé (e per la coppia) riuscirà a infondere maggiore energia nella propria missione.

Costruire una famiglia unita significa far sì che ciascuno di questi otto elementi – il cui valore è inestimabile – sia coltivato con amore, impegno e passione. Significa ricordarsi che le buone pratiche non basta studiarle e ricordarle a memoria: dobbiamo svilupparle attraverso l’esercizio quotidiano.

Pin It on Pinterest