Zii e nipoti: la magia di un rapporto prezioso per la crescita

Si parla sempre del rapporto tra genitori e figli, spesso dei nonni, più raramente degli zii che pure hanno un ruolo speciale all’interno della famiglia, specialmente se si ha la fortuna di vivere vicini o di avere tempo da trascorrere insieme.

Lo zio e la zia sono figure importanti per il bambino, che instaura con loro un rapporto particolare: un po’ amico, un po’ maestro, un po’ fratello e sorella.Uno studio dell’università del Maine negli Stati Uniti, ad esempio, ha indagato proprio l’importanza degli zii nel processo educativo dei nipoti, attraverso interviste a zii, zie, nipotini e nipotine. Il risultato è che gli zii rappresentano un ponte tra genitori e figli, “cuscinetti” per risolvere gli inevitabili conflitti con mamma e papà.

Solo uno zio può regalare abbracci come un padre,
mantenere segreti come un fratello,
parlare d’amore come un amico.

(frase anonima da web, vale anche per le zie!)

GLI ZII SONO UN SUPPORTO IMPORTANTE INSIEME AI NONNI

Gli zii rappresentato un supporto fondamentale nella crescita e nello sviluppo educativo di un bambino. Oggi più che mai aiutano negli incastri familiari, in un mondo in cui si corre ed è sempre più difficile, per questioni anagrafiche, che i nonni abbiamo le risorse per accudire da soli i bambini.

Gli zii rappresentano un confronto con una generazione diversa dai nonni, una sorta di compagno di gioco e confidente. Soprattutto quest’ultimo punto merita una riflessione: in una società in cui risulta sempre più difficile il dialogo in famiglia, sono spesso gli zii i confidenti ideali per il nipote. E’ un aiuto prezioso soprattutto durante l’adolescenza, quando i ragazzi tendono ad avere atteggiamenti di chiusura e scontro con i genitori.

Avere un buon rapporto con gli zii, oltre che con i genitori, è dunque un modo per agevolare una crescita serena e ricca di opportunità di aprirsi agli altri e di vivere delle emozioni meravigliose.

LA REGOLA D’ORO DELLO ZIO: VIZIARE, RISPETTANDO LE REGOLE DI MAMMA E PAPA’

Inevitabile essere indulgenti con il proprio nipotino. Tuttavia, per rendere il rapporto zio-nipote costruttivo, è importante che ognuno ricopra il suo ruolo: è ovvio che, quando si sta con lo zio/a, così come con il nonno/a, qualche piccolo “vizio” ci sta (a letto mezz’ora più tardi, un gelato di troppo). Si tratta comunque di eccezioni, dato che si tratta comunque di adulti di riferimento con un ruolo educativo preciso.

Per il bene della famiglia, deve essere chiaro a tutti che le regole in famiglia sono condivise e trasgredirle comporta comunque conseguenze con qualsiasi membro della famiglia, anche quelli apparentemente più indulgenti.

LO ZIO E LA ZIA: UNA BOA IN MEZZO AL MARE

In un mondo sempre più privo di legami forti, la famiglia ha bisogno di tanto calore ed amore al suo interno: riscopriamo i rapporti parentali, chiediamo e diamo aiuto. Gli zii sono una sorta di boa in mezzo al mare per i bambini e, ancor di più, per gli adolescenti. Non troppo vicini, né troppo distante rispetto alla spiaggia: un punto di riferimento da cui godersi un nuovo orizzonte, guardarlo da un punto di vista differente, tuffarsi con più coraggio nel mare della vita.