Articoli determinativi

Gli articoli determinativi: materiale per la scuola primaria

Di seguito potete trovare i nostri materiali per la scuola primaria sugli articoli determinativi. Troverete: 1) uno schema riassuntivo stampabile, 2) le schede di esercitazione stampabili, 3) un breve ripasso con le informazioni principali.

1. Schema riassuntivo

Ecco uno schema riassuntivo sugli articoli (determinativi, indeterminativi e partitivi). Potete utilizzare questo schema per studiare, o come punto di partenza per costruire una mappa concettuale (trovate più informazioni nella nostra guida alle mappe concettuali). Cliccate sull’immagine qui sotto per scaricare il file stampabile.

gli articoli partitivi determinativi indeterminativi mappa concettuale schede didattiche scuola primaria

2. Schede didattiche

Qui sotto potete trovare alcune schede di esercitazione sugli articoli determinativi per i bambini della scuola primaria (potete usarle anche come verifiche). Cliccate su ciascuna scheda per stamparla.

SCOPRITE ANCHE LE ALTRE SCHEDE DIDATTICHE:

3. Ripasso per la scuola primaria

  • L’articolo determinativo precede il nome e serve per specificarlo, per far comprendere al lettore o all’ascoltatore che si tratta di un certo nome e non di un altro.
    Esempio: “Il cane che hai visto è di Giacomo”.
    In questo caso l’utilizzo dell’articolo “il” indica che ci stiamo riferendo a un cane specifico “il cane che hai visto” e non ad un generico cane.
  • Esistono sei articoli determinativi: IL, LO, LA, I, GLI, LE.
  • A questi sei si aggiunge la forma elisa L’, che si utilizza davanti ai nomi singolari (maschili e femminili) che iniziano per vocale.
  • L’articolo LA, se il nome che segue inizia per vocale, diventa L’
    Esempio: si scrive “l’amica” e non “la amica.
    Esempio: si scrive “l’onda” e non “la onda”.
  • L’articolo LO, se il nome che segue inizia per vocale, diventa L’
    Esempio: si scrive “l’uomo” e non “lo uomo”.
    Esempio: si scrive “l’uragano” e non “lo uragano”.
  • Gli articoli GLI, LE e I non hanno forme elise, nemmeno quando precedono un nome che inizia per vocale.
    Esempio: si scrive “le oche” e non “l’oche” (questa forma, comune nell’italiano antico, oggi non viene più usata).
    Esempio: si scrive “gli instancabili” e non “gl’instancabili”.
  • Per approfondire l’uso dell’articolo determinativo (e per una lunga lista di esempi e casi particolari) vi consigliamo di consultare la pagina dedicata nella grammatica italiana curata da Treccani.