Oggi parliamo di un gioco-accessorio-costruzione che i bambini adorano: è un vero must have per tutte le famiglie creative e, con un po’ di buona volontà, si realizza a costo zero; stiamo parlando delle casette di cartone!

Quando eri piccola/o avevi un “rifugio”, un piccolo spazio tutto tuo, in cui leggere e riflettere sulla vita e in cui invitare gli ospiti speciali?
I bambini adorano gli spazi magici, che costruiscono con materiali di fortuna e tanta fantasia: spesso si tratta di cose semplici: due sedie e una coperta, a formare una tenda di fortuna, un armadio in cui rintanarsi, una casetta di cartone.

E proprio delle casette di cartone ci occuperemo in questo speciale: sono economiche, altamente personalizzabili e sicure. Un giocattolo ideale per realizzare un rifugio incantato per bambini.

CASETTE DI CARTONE FAI DA TE

Realizzare una casetta di cartone è semplicissimo: è sufficiente mettere da parte un paio di scatoloni per imballaggi di grosse dimensioni e successivamente ricavarne un tetto, porte e finestre. Potresti ispirarti a questo modello:

casette di cartone per bambini

Oppure a questo, se ti senti in vena di professionismo:

casette di cartone bellissime

Costruire una casetta come questa non sarà semplicissimo: occorrono determinazione, fantasia e dovrai raccogliere cartoni per qualche settimana. Però, che soddisfazione avere un angolo della casa strutturato così! Possiamo solo immaginare la gioia di questi bimbi!

Cosa ti serve per realizzare una casetta di cartone:

  • scatoloni di grosse dimensioni (ad esempio, quelli utilizzati per l’imballaggio degli elettrodomestici)
  • cutter
  • nastro adesivo o colla a caldo

Il cutter, o taglierino, è indispensabile per tagliare il cartone in modo preciso, soprattutto per ricavare porte e finestre. Quest’operazione, però, deve essere eseguita da un adulto. Per questi lavoretti, di solito, utilizziamo un cutter con manico a coltello (come questo), decisamente più maneggievole quando si taglia al di fuori di un piano di lavoro.

Qualche consiglio:

  • porta e finestre si realizzano in cinque minuti con il cutter; attenzione a mettere in sicurezza i bimbi mentre tagli
  • per il tetto, l’ideale è utilizzare le due alette di cartone all’estremità della scatola (quelle per aprirla/chiuderla): tagliane due, inclina le due rimanenti in posizione spiovente e fissale con dei piccoli triangoli di cartone all’interno.
  • decora la tua casetta con quadretti sulle pareti, zentangle, soprammobili di pasta sale e quel che altro ti pare; scopri tantissime idee creative all’interno della nostra sezione lavoretti creativi

CASETTE DI CARTONE PRONTE DA MONTARE

In commercio si trovano diversi modelli di casette di cartone pronte da montare. Solitamente noi, tra una soluzione commerciale e il fai da te, preferiamo l’artigianalità; in questo caso, però, anche le casette che trovate in vendita possono essere ampiamente personalizzate: i bimbi possono colorarle, decorarle incollando fogli e carta crespa, foderarle, addobbarle e arredarle.

In sostanza: l’unica differenza è il prezzo. Se per te è ok spendere 20-40€ per una casetta già pronta, puoi ordinarla e riceverla in pochi giorni. In particolare, ti segnaliamo questi due modelli (semplici ed economici):

casetta di cartone per bambini

La trovi qui: AMAZON.IT

Questo modello, sempre intorno ai 25€, è completamente da colorare, a tema giungla tropicale.

casette di cartone

La trovi qui: AMAZON.IT

Se invece vuoi una scelta più ampia e scoprire cosa offrono i vari produttori, dai un’occhiata al catalogo. Si possono trovare prodotti per tutti i gusti (persino una casetta a forma di space shuttle)! E ricorda che il cartone è un materiale universale e compatibile: potresti iniziare da una di queste casette e poi ampliarla in modo artigianale con un garage, un balconcino e chissà cos’altro, semplicemente incollando o fissando col nastro gli ambienti aggiuntivi.

MANUTENZIONE DELLA CASETTA DI CARTONE

Non appena montata e colorata, la casetta di cartone ti sembrerà perfetta: un rifugio magnifico per leggere e confidarsi, pronto ad accompagnare i bambini nella loro crescita. Niente di più sbagliato! Già dopo la prima settimana il cartone comincerà a mostrare segni di cedimento: non è un materiale progettato per sostenere l’impeto dei più piccoli.

Questo, però, non è un problema. Anzi, per noi è un punto di forza: queste casette necessiteranno di una manutenzione costante: un rattoppo di qua, un rinforzo di là, un po’ di carta crespa per coprire questo e quel buco, il tetto da rifare. Il cartone è un materiale di uso talmente comune che trovare pezzi di ricambio e accessori non è per nulla difficile. Inoltre, grazie al peso contenuto, se anche la casetta dovesse crollare, nessuno si farebbe male.

Rispetto ai giocattoli e ai playground di plastica, così asettici e impersonali, la casetta di cartone sarà un elemento vivo della casa, una parte integrante dell’arredo e della popolazione bambina; un simbolo della fantasia e della creatività.

   

Pin It on Pinterest