Ci sentite spesso parlare di colla a caldo quando vi proponiamo lavoretti creativi. In effetti si tratta di uno strumento molto utile per assemblare velocemente i materiali. Oggi vi spieghiamo bene di cosa si tratta, come si usa e dove si può acquistare.

Colla a caldo: cos’è e come funziona

La colla a caldo è un tipo di collante molto speciale, efficiace su molti materiali ed utilizzato di frequente nei lavori di bricolage.  E’ particolarmente utile quando bisogna unire due o più materiali di differente composizione, garantendo un fissaggio duraturo. La colla a caldo viene utilizzata con un utensile elettrico, simile a una pistola. Tale strumento permette di scaldare il composto rendendolo duttile e applicabile.

Lo stick di colla a temperatura ambiente ha consistenza elastica ed è opalescente. Grazie alla pistola, il materiale viene surriscaldato, ottenendo consistenza fluida e l’aspetto trasparente. La presa avviene in due minuti o meno, a seconda di quanto il materiale da incollare assorba il calore. Attenzione, la temperatura a cui ciò avviene è pari a circa 150-180 gradi, per cui bisogna prestare attenzione a non ustionarsi. E’ bene dunque utilizzare la colla a caldo con molta cautela e non lasciarla in mano ai bambini (che però potranno ad esempio aiutarci nelle fasi precedenti al fissaggio).

Consigli utili


  • Se state lavorando su materiali delicati, applicate piccole quantità di prodotto per evitare di rovinarli.
  • Forse non tutti sanno che la colla a caldo può essere utilizzata su pizzi, vimini, carta, cotone.
  • Se siete in procinto di realizzare progetti di grandi dimensioni, fate una scorta di ricariche perchè la colla a caldo si esaurisce in fretta.
  • Se ve ne cade qualche goccia sulla pelle, immergete la parte ustionata sotto l’acqua corrente e fate indurire l’adesivo quanto basta per staccarlo.
  • Verificate che la pistola si sia raffreddata, prima di rimuovere il beccuccio.
  • Non usate la colla a caldo per oggetti delicati che non sopportano le temperature elevate: ad esempio la tazza di caffè scheggiata o la suola delle scarpe da riattaccare.
  • Se sul beccuccio si sono formati dei filamenti di colla, fondeteli con un asciugacapelli impostato al minimo e rimuoveteli delicatamente.
  • Quando non utilizzate la pistola della colla a caldo, riponetela in un luogo fresco e asciutto quando.

Idee creative: realizzare un ciondolo con la colla a caldo

La colla a caldo non si presta solo come materiale per fissare, ma anche come base per la creazione di oggetti e gioielli. Inoltre è un valido ausilio per la creazione dei libri sensoriali o quiet book, in cui si assembrano feltro e/o altri materiali, come ad esempio la gomma creola. Acquisendo un po’ di esperienza, è possibile realizzare ciondoli e gioielli. Vi rimandiamo per spiegazioni di dettaglio ai numerosi tutorial che trovate in rete. Di seguito vi offriamo qualche spunto.

Cosa serve

  • pistola per la colla a caldo a bassa temperatura (questa è quella che usiamo noi)
  • stick di colla a caldo colorata glitter oppure opaca
  • carta da forno
  • matita
  • catenella da bigiotteria di lunghezza a piacere (io ne ho usati 60cm)

Come si fa:

Dovete per prima cosa disegnare sulla carta da forno il motivo che volete riprodurre. Un cuore, un fiorelli, una stella: iniziate da forme semplici, aumentando poi la complessità. Dopo questo primo passatto, iniziate a colare le gocce di colla a caldo, riempiendo il vostro disegno e facendo in modo che il composto si amalgami all’interno della formina (il ciondolo dovrà essere liscio e compatto una volta asciugato). Ultimato il motivo, attendete un paio di minuti per farlo asciugare completamente prima di staccarlo. Con qualche goccia di colla a caldo fissate le estremità della catenina sul retro del ciondolo.

Trucchi del mestiere:

  • la colla a caldo esiste in diversi colori, per personalizzare al massimo le vostre creazioni (date un’occhiata a questa nera)
  • la colla a caldo può essere colorata con gli acrilici o impreziosita con i glitter.

Guide per il fai da te

In rete trovate tantissimi spunti e consigli su letture ad hoc per inventarsi attività fai da te con i bambini. Tra i vari vi segnaliamo Trecentosessantacinque cose da fare e da creare di Fiona Watt. Dai 4 anni in su, propone attività con carta, forbici e pennarelli o matite. E’ un modo per iniziare a scoprire la creatività che c’è in noi, per poi sperimentare, nel tempo, attività più complesse, tra cui i lavori che richiedono l’utilizzo della colla a caldo.

a cura di Alessia de Falco






   

Pin It on Pinterest