CRESCIAMO I BAMBINI NELL’AMORE

Ci sono buone abitudini e cattive abitudini. Amare i bambini senza condizioni è una buona abitudine che abbiamo conquistato negli anni e che non dovremmo perdere. L’amore incondizionato non mette al riparo dai problemi e dalle difficoltà, ma permette ai bambini di crescere con una solida autostima e con la certezza di essere amati e stimati dalla propria famiglia.

  • Amare i bambini significa riconoscere i loro bisogni, ad esempio quello di avere una casa che sia un “nido” sicuro e accogliente, a cui fare ritorno quando lo desiderano. Lasciare ai piccoli i propri spazi è una forma di rispetto profondo;
  • amare i bambini significa lasciare loro gli spazi e i tempi dell’infanzia: spazio per giocare e per gli amici, tempo per ridere e divertirsi senza pensieri;
  • amare i propri bambini non significa rinunciare alla disciplina. Al contrario: l’amore è una condizione necessaria per riuscire a stabilire delle regole in un clima emotivo sereno (l’alternativa è imporle con la paura).

Oggi più che mai c’è bisogno di amore: infatti, viviamo in un’epoca in cui le relazioni si fanno sempre più deboli e in cui è facile cadere nell’illusione che il denaro possa comprare l’amore. Si tratta di un pericolo concreto e insidioso, dai risvolti drammatici. Nulla può sostituirsi all’amore di una madre e di un padre.