Gnomi e fate popolano da sempre la fantasia dei più piccoli. Nella stagione autunnale, i colori e le atmosfere incentivano ad esplorare la magia dei boschi e scoprire gli abitanti che li popolano. Qualche giorno fa abbiamo parlato del foliage e di come questo periodo dell’anno, in cui le foglie cadono per rinnovarsi in primavera, più verdi che mai, ci insegni il potere del cambiamento.

L’autunno però ci regala altre magie: ad esempio, grazie ai materiali che si possono raccogliere durante una passeggiata fuori porta, è possibile realizzare semplici laboratori e creare i personaggi tanto amati dai bambini, fate e gnomi in primis. I doni della natura, foglie, sassolini, castagne, diventano materiali preziosi e sempre nuovi. Qui di seguito qualche idea per lavorare e stupirsi insieme.

CREIAMO UN GIARDINO DELLE FATE O DEGLI GNOMI

Se hai un giardino – ma basta anche un balcone o un terrazzino – potrai approfittare di questi spazio per creare un laboratorio incantato con i bimbi. Spesso l’autunno e l’inverno ci costringono a trascorrere più tempo in casa a causa delle giornate di pioggia e, in questi casi, è buona norma trovare valide alternative per impegnare il tempo di grandi e piccini. Oggi ti proponiamo il giardino delle fate.

Si tratta di un angolo che potrai ricreare nel verde, con un piccolo habitat in miniatura per le amiche fate (o gli amici gnomi). Non esiste una regola per realizzare un giardino di questo tipo e progettarlo insieme a tutta la famiglia più diventare un momento divertente all’insegna della creatività. E’ anche un’occasione per fare giardinaggio e scoprire le piante autunnali ed invernali. Qui ti diamo solo qualche linea guida per iniziare; potrai aggiungere quello che preferisci:

  • Prendi un vaso capiente e coloralo con i colori che più ti piacciono; in alternativa potrai usare una cassetta della frutta, sempre riverniciandola, oppure un vasetto di vetro.
  • Scegli piante stagionali per ricreare l’habitat di fate e gnomi: è meglio scegliere piante invernali, che non temono il freddo e che sbocciano anche nei mesi più gelidi. Tra queste troviamo le eriche, con le loro sfumature violacee.
  • Ricordati di personalizzare l’ambiente con un semplice vialetto in miniatura, con ghiaia e sassolini.
  • Ricrea un ambiente dove gnomi e fate possano rifocillarsi: ad esempio con dei sassolini colorati potete realizzare tavolo e sedute.
  • A questo punto immaginati come potrebbe essere la casetta per i tuoi amici fatati: mobili, tazzine, piattini. Potresti riutilizzare alcuni degli accessori che hai, magari buttati in qualche angolo della casa, oppure realizzarli ex novo con pasta sale o cartoncino.
  • E ora, che ne dici di realizzare i protagonisti delle tue storie: potrai usare delle pigne, realizzando il volto su una pallina da ping pong e i cappellini con del feltro per gli gnomi. Per le fate puoi dipingere le pigne di qualche colore vivace, applicando delle ali colorate e un cappellino glitterato.

Si tratta solo di spunti, ovviamente, ma l’importante è far scatenare la voglia di fantasia.

FELICE COME UN FIORE: L’EBOOK PER TUTTI I CREATIVI

Se ti piace il mondo incantato di fate e gnomi, provate a dare un’occhiata all’ebook Felice come un FIORE, dove abbiamo raccolto un po’ delle esperienze e dei laboratori creativi sperimentati in questi anni. L’idea è quella di mettersi alla prova, proprio attraverso la creatività, lavorando su se stessi.

Nel libro troverai cinque laboratori, uno per ciascun capitolo della storia. Ti permetteranno di realizzare gli strumenti del vero folletto e scoprire il non-metodo FIORE:

  • come fare un fioramuleto
  • come realizzare la bussola del cuore
  • come costruire un fogliacorno
  • come creare un lucecappello
  • come scrivere la pergamena del sorriso

In questo caso, le fate e gli gnomi sarete voi nello splendido giardino del cuore che si chiama famiglia.

 

 

 

   

Pin It on Pinterest