Il significato della storia

Uno dei temi caldi del momento è la dequalificazione della storia come disciplina. A questo proposito, vogliamo proporvi un passo di Neil Postman, convinto sostenitore non solo dell’importanza della storia, ma addirittura del fatto che ogni disciplina andrebbe insegnata secondo una prospettiva storica. Scienza, lingua, matematica e saperi tecnici: tutti i campi del sapere hanno una propria storia, fatta di problemi, scoperte e soluzioni.

Conoscere le proprie radici non significa soltanto sapere da dove è venuto il nonno e che cosa ha dovuto sopportare. Significa anche sapere da dove vengono le nostre idee e perché crediamo proprio in quelle, sapere da dove proviene la nostra sensibilità morale ed estetica. Significa sapere da dove viene il nostro mondo, non solo la nostra famiglia…
Quello che voglio raccomandare, dunque, è che ogni materia sia insegnata come storia. In questo modo anche i bambini delle prime classi potranno cominciare a capire, cosa che oggi non avviene, che il sapere non è qualcosa di fisso, bensì uno stadio dello sviluppo umano, con un passato e un futuro“.

Insomma, a prescindere dal futuro della storia nelle ore scolastiche, ciascuno di noi (docente, genitore o educatore) ha la possibilità di coltivare una visione storica e di trasmetterla ai bambini e ai ragazzi con cui entra in contatto.
Secondo Neil Postman, la storia è uno dei requisiti fondamentali per poter parlare di ascesa dell’umanità.

FONTI

  • N. Postman, Technopoly, la resa della cultura alla tecnologia, Bollati Boringhieri, 1993 (ed. originale 1992)