colori secondari

I colori possono essere mescolati tra loro secondo infinite possibilità, creando una tavolozza estremamente variegata di toni e sfumature. Tutto però parte da alcuni colori definiti primari, in quanto non posso essere generati da altri colori. Essi sono il rosso magenta, il giallo ed il blu ciano. Nell’articolo Impariamo i colori primari, trovate una breve spiegazione e (cosa più divertente forse) le schede da stampare e colorare.

QUALI SONO I COLORI SECONDARI

Qui invece vogliamo parlarti dei colori secondari. Essi derivano dalla mescolanza dei colori primari in pari uguali, secondo lo schema che segue:

rosso + giallo = arancione
giallo + blu = verde
blu + rosso = viola

Aggiungendo del bianco o del nero, possiamo ottenere una tonalità più chiara o più scura del colore.

IL CERCHIO CROMATICO DI ITTEN

Forse non tutti sanno che uno dei principali teorici del colore è stato Johannes Itten, pittore, scrittore e designer svizzero. Nel1961 Itten ha realizzato un cerchio cromatico per rappresentare i colori primari e i colori derivati dalle loro mescolanze.

Il cerchio di Itten ci aiuta a capire meglio la relazione tra colori primari, secondari, terziari e complementari. Al centro del cerchio troviamo i tre colori primari; successivamente ci sono i tre colori secondari, ottenuti dalla mescolanza dei primari; nel cerchio più esterno sono riportati i primari, i secondari e i terziari, questi ultimi ottenuti da ulteriori mescolanze. I colori complementari sono diametralmente opposti l’uno all’altro.

Il cerchio di Itten non include il bianco e il nero, considerati “non colori”.

Il cerchio di Itten ci permette di introdurre il concetto di colori terziari, ottenuti mischiando un colore secondario con il primario adiacente otteniamo un colore terziario. Ad esempio:

giallo + verde = verde giallognolo
giallo + arancio= giallo aranciato
rosso + arancio= rosso aranciato
rosso + viola= rosso violaceo
blu + verde= blu verdastro
blu + viola= blu violaceo

I DISEGNI DEI COLORI SECONDARI DI PORTALE BAMBINI

Come per i colori primari, anche per i colori secondari abbiamo pensato di creare delle schede stampabili da colorare: è un modo per imparare divertendosi e fissare le idee. Le schede che ti proponiamo possono essere colorate con pennarelli, tempere o matite. E’ un modo per familiarizzare con la teoria dei colori e i suoi successivi sviluppi.

COLORI SECONDARI

Per scaricare le schede in formato stampabile e in alta definizione, clicca sul colore:

 

 

   

Pin It on Pinterest