Intelligenze multiple: cosa sono e perché è importante conoscerle

Ciascuno di noi non possiede una sola forma d’intelligenza, ma molteplici! Sono le intelligenze multiple e rappresentano una delle più importanti scoperte scientifiche degli ultimi decenni.

Le intelligenze multiple

Lo psicologo americano Howard Gardner ha individuato e descritto nove intelligenze diverse (le famose intelligenze multiple):

  1. Linguistica, cioè l’intelligenza legata alla capacità di utilizzare il linguaggio nei suoi registri e nelle sue sfumature;
  2. Logico-Matematica ovvero l’intelligenza che governa la deduzione, la riduzione a schema e la logica;
  3. Spaziale: è l’intelligenza legata all’orientamento, alla memorizzazione dei dettagli relativi allo spazio e all’astrazione delle figure spaziali;
  4. Corporeo-Cinestesica cioè l’intelligenza legata alla padronanza del proprio corpo;
  5. Musicale: è l’intelligenza che permette di riconoscere suoni e costruzioni armoniche, oltre a favorire il canto e l’uso degli strumenti;
  6. Intrapersonale: è la capacità di comprendere se stessi e di riflettere questa comprensione nel campo delle relazioni, sul lavoro e nello studio;
  7. Interpersonale: è la capacità di comprendere gli altri, di stringere relazioni interpersonali di qualità e di empatizzare (è molto simile all’intelligenza emotiva di Salovey e Goleman);
  8. Naturalistica: l’intelligenza legata al riconoscimento e alla classificazione degli enti naturali, come piante e animali;
  9. Esistenziale o Teoretica: è legata ai temi della speculazione teoretica, come l’esistenza dell’uomo, alle astrazioni e al ragionamento legato alle categorie concettuali.

Lo stesso Gardner, però, ha detto che esistono molte altre intelligenze. Tuttavia, enumerarle e descriverle tutte sarebbe pressoché impossibile.

Intelligenze multiple a scuola e nella vita

Purtroppo, i programmi scolastici attuali limitano lo sviluppo e la valorizzazione delle intelligenze multiple. L’intelligenza interpersonale e quella intrapersonale, ad esempio, trovano pochissimi ambiti di applicazione scolastica. Eppure, essi sono fondamentali per la formazione di uomini politici e professionisti della relazione (psicologi, insegnanti, educatori). Forse non è un caso che le categorie che si trovano più spesso sotto accusa, nel nostro paese, siano politici ed insegnanti. Anche l’intelligenza musicale e quella corporea sono relegate a qualche “buco”, nonostante siano componenti essenziali dell’educazione.

Ciascuno di noi possiede un qualche grado di ciascuna intelligenza. Logicamente, il compito di una buona scuola dovrebbe essere quello di stimolarle tutte, lavorando sulle debolezze e insistendo sui punti di forza di ciascuno, tuttavia non sempre accade. Niente paura: infatti esistono tante strade diverse per integrare le intelligenze multiple all’interno della didattica. L’importante è conoscerle e sapere che sono tutte importanti.

intelligenze multiple

Laboratorio creativo

Sin da piccoli i bambini devono affrontare il contrasto tra talenti, passioni e ciò che la scuola/famiglia si aspetta da loro. Trovare un equilibrio, o meglio ancora un’armonia tra questi tre elementi non è facile e più di un ragazzo si perde per strada. Abbiamo scritto questa filastrocca per affrontare questo tema giocando. Se vi piace, potete utilizzarla anche voi!

Se non riuscite a visualizzare correttamente la filastrocca interattiva, provate ad aprirla a schermo intero, cliccando sul pulsante colorato qui sotto:

Filastrocca dell’aquilone

Bibliografia / Sitografia

  • Gardner, Howard (1983) stati d’animo: la teoria delle intelligenze multiple, Basic Books, New York
  • Bruner, J (1960) Il processo di educazione , Harvard University Press, Cambridge
  • Gardner, H., (2013). Formae mentis, Feltrinelli, Milano
  • Gardner, H., (2008), Multiple Intelligences, Basic Books, New York
  • Gardner H., Lo Iacono G., (2005), Educazione e sviluppo della mente. Intelligenze multiple e apprendimento, Erickson, Trento