Meridiani e paralleli sono linee immaginarie, che dividono la superficie della terra come se fosse una griglia. Ma come riconoscerli? Ecco le loro definizioni:

  • I MERIDIANI sono le circonferenze (immaginarie) che passano per i due poli.
    Il meridiano 0 è il MERIDIANO DI GREENWICH (PRIME MERIDIAN in inglese)
  • I PARALLELI sono le circonferenze (immaginarie) perpendicolari all’asse di rotazione terrestre.
    Il parallelo 0 è il PARALLELO DELL’EQUATORE
meridiani e paralleli

Il meridiano di Greenwich; a Est e a Ovest si vedono gli altri meridiani 

 

meridiani e paralleli

Il parallelo dell’Equatore in un’antica rappresentazione della sfera terrestre

ORIENTARSI CON MERIDIANI E PARALLELI

Perché abbiamo bisogno di utilizzare un reticolato immaginario formato da meridiani e paralleli? Per orientarci: infatti, qualsiasi punto della sfera terrestre può essere individuato dall’incrocio di un meridiano e di un parallelo.

Per individuare la posizione esatta di un qualsiasi punto sulla sfera terrestre si utilizzano due valori:

  • la LATITUDINE, ovvero la distanza di quel punto dall’equatore; se il punto si trova a Nord dell’Equatore si parla di latitudine Nord, mentre se il punto si trova a Sud dell’Equatore si parla di latitudine Sud
    La latitudine varia da 0° a 90°
  • la LONGITUDINE, ovvero la distanza di quel punto dal meridiano di Greenwich; se il punto si trova a Est di Greenwich si parla di longitudine Est, mentre se il punto si trova a Ovest di Greenwich si parla di longitudine Ovest.
    La longitudine varia da 0° a 180°

Un esempio: la città di Roma, capitale del nostro paese, ha queste coordinate:

  • latitudine 41.54°N (Nord)
  • longitudine 12.29°E (Est)

Questo sistema permette di individuare con precisione tutte le città italiane, ma anche qualsiasi località nel mondo, dalle metropoli americane ai deserti dell’Asia e dell’Africa ai piccoli villaggi!

 

Pin It on Pinterest