Il pensiero positivo è contagioso, trasmettiamolo ai bambini

Avete presente quelle persone che sanno donarvi gioia e allegria anche nei momenti più bui? Non sono certo stregoni o sciamani, ma individui che hanno saputo valorizzare la loro energia positiva.

Del potere di un ambiente positivo intorno a noi, anche in fase di apprendimento, ne abbiamo parlato di recente, a proposito della warm cognition. E’ un po’ la scoperta dell’acqua calda, lo sappiamo bene, ma è sempre utile ricordarlo.

Già negli Anni Settanta il padre della psicologia positiva Martin Seligman ci ricordava che il 60 per cento della felicità è determinata dai nostri geni e dall’ambiente, il restante 40 per cento dipende da noi e dalla prospettiva con cui viviamo le nostre esperienze quotidiane.

IL PENSIERO POSITIVO E’ CONTAGIOSO: TRASMETTIAMOLO AI BAMBINI

Pensare positivo aiuta chi è intorno a noi ad essere più positivo: la felicità è insomma contagiosa. Per noi il pensiero positivo è parte integrante dell’educazione: serve a insegnare la resilienza, il problem solving e, diciamocelo, con il sorriso i problemi non si risolvono prima ma, prima o poi, si risolvono.

Per insegnare il pensiero positivo è importante lavorare su noi stessi, con micro allenamenti quotidiani.

COME POSSIAMO AUMENTARE LA NOSTRA ENERGIA POSITIVA

Regaliamo un sorriso
Lo avevamo scritto nell’articolo sul metodo del sorriso e qui lo ribadiamo: il sorriso è un dono prezioso che non costa nulla, ma che è davvero importante per migliorare la vita degli altri.

Andate dove avete deciso di stare
La felicità di una persona si misura anche in base alla corrispondenza tra i suoi desideri e la capacità di realizzarli. Chi riesce a trasmettere energia positiva agli altri probabilmente ha saputo raggiungere un traguardo importante nella sua vita. Proviamo a chiederci dove vorremmo davvero arrivare e come possiamo arrivare alla meta.

Prendetevi cura di corpo e mente
La salute è il risultato di ciò che facciamo ogni giorno in modo positivo, prendendoci cura del nostro corpo e della nostra mente. Proviamo a mettere in pratica buone abitudini, ricordando sempre la massima Mens sana in corpore sano.

E non dimenticate la cosa più importante:

Fai bei sogni. Anzi, fateli insieme. Insieme valgono di più.

(Massimo Gramellini)