QUANDO I BAMBINI CI PARLANO, ASCOLTIAMOLI CON RISPETTO E ATTENZIONE

Un grande problema della nostra società è l’incapacità di ascoltare. Molti di noi non sono più capaci di “sintonizzarsi” sul canale emotivo degli altri e di comprendere i messaggi che vengono comunicati.
Purtroppo, la digitalizzazione ha acuito questo problema: rifugiandoci dietro lo schermo del nostro smartphone la situazione peggiora e le competenze empatiche si affievoliscono.

Anche quando i tuoi bambini ti raccontano un piccolo segreto, anche quando le loro parole ti sembrano fantasticheria, ascoltali. Sentirsi ascoltati è fondamentale per i bambini. Per un bambino di 5 anni è importante raccontare che cosa ha costruito a scuola, che colori ha visto lungo la strada di casa o che cosa le/gli ha detto l’amichetto del cuore. Questo significa essere disponibili, non certo a disposizione: se sei impegnata/o in un compito che ti impedisce di ascoltare, fallo presente. Però, considera di ritagliarti dei momenti per l’ascolto.

Se un bambino cresce senza essere ascoltato, concluderà che i suoi pensieri e i suoi sentimenti non interessano a chi lo circonda. Questo potrebbe portarlo, una volta adolescente, a chiudersi in se stessa/o e a non parlare più con la sua famiglia. La cultura dell’ascolto è un valore fondamentale per la famiglia, un valore che dovremmo conservare e coltivare come un piccolo tesoro.

Sei interessata/o al tema della comunicazione e dell’ascolto? Comincia dai nostri esercizi di ascolto attivo.