Rime: definizione e tipi di rime

In questo articolo definiremo cos’è una rima e quali sono i diversi tipi di rime utilizzati nelle poesie.

Indice:
Definizione di rima
Rima baciata (AABB)
Rima alternata (ABAB)
Rima incrociata (ABBA)
Rima incatenata (ABA BCB CDC)
Rima ripetuta (ABC ABC)
Rima invertita (ABC CBA)

Definizione di rima

Due parole si dicono in rima fra loro quando condividono le ultime lettere, vocali e consonanti, a partire dalla vocale su cui cade l’accento (tonica): rima – prima.

Tipi di rime

Esistono sei tipi di rime utilizzati nella poesia italiana: la rima baciata, la rima alternata, la rima incrociata, la rima incatenata, la rima ripetuta e la rima invertita. Nell’ultimo secolo si sono diffuse anche le poesie in versi liberi (versi non rimati) mentre un tempo le rime erano una scelta obbligata per i poeti.

Rima baciata

Schema: AABB
Si usa per comporre: distici (2 versi), quartine (4 versi)

Nelle rime baciate ogni verso fa rima con il verso successivo. Si tratta del tipo di rima più semplice; non a caso, è utilizzata in molte filastrocche per bambini, ninnananne e canzoni.

Ecco un esempio di rima baciata:

Trenta dì conta novembre
con april, giugno e settembre.
Di ventotto ce n’è uno,
tutti gli altri ne han trentuno.
(Filastrocca dei mesi)

Rima alternata

Schema: ABAB
Si usa per comporre: distici (2 versi), quartine (4 versi)

Nelle rime alternate il primo verso fa rima con il terzo, il secondo con il quarto e così via.

Ecco un esempio di rima alternata:

Rima incrociata

Schema: ABBA
Si usa per comporre: quartine (4 versi)

Nelle rime incrociate il primo verso fa rima con il quarto e il secondo con il terzo.

Ecco un esempio di rima incrociata:

Quant’è bella giovinezza,
che si fugge tuttavia!
Chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c’è certezza.
(Lorenzo de’ Medici, Canzona di Bacco)

Rima incatenata

Schema: ABA BCB
Si usa per comporre: terzine (3 versi)

Il primo verso della prima terzina fa rima con il terzo verso della prima terzina. Il secondo verso della prima terzina fa rima con il primo e il terzo verso della seconda terzina. La rima incatenata è conosciuta anche come terzina dantesca.

Ecco un esempio di rima incatenata:

Nel mezzo del cammin di nostra vita
mi ritrovai per una selva oscura
Che la diritta via era smarrita.

E quanto a dir qual era è cosa dura
esta selva selvaggia et aspra e forte,
che nel pensier rinova la paura!

Tant’è amara che poco è più morte;
ma, per trattar del ben ch’io vi trovai,
dirò dell’altre cose ch’io v’ò scorte.

(Dante Alighieri, La divina commedia)

Rima ripetuta

Schema: ABC ABC
Si usa per comporre: terzine (3 versi)

Nella rima ripetuta il primo verso di una terzina rima col primo verso della seconda terzina; il secondo verso della prima terzina rima col secondo verso della seconda terzina e il terzo verso della prima terzina rima col terzo verso della seconda terzina.

Ecco un esempio di rima ripetuta:

Ma sento ardermi in cor la luce bruna
De le pupille in cui erra dolente
Il desio d’un ignoto estraneo lito,

Quando ammiro da i poggi ermi la luna
A la città marmorea tacente
Dir le malinconie de l’infinito.

(Giosuè Carducci, Mattutino e notturno, Rime nuove)

Rima invertita

Schema: ABC CBA
Si usa per comporre: terzine (3 versi)

Nella rima invertita il primo verso di una terzina rima col terzo verso della seconda terzina; il secondo verso della prima terzina rima col secondo verso della seconda terzina e il terzo verso della prima terzina rima col primo verso della seconda terzina.

Ecco un esempio di rima invertita:

come ogni foglia attende il suo fiore
come ogni fiore attende il suo frutto
come ogni notte attende il suo sole;


così, così col cuore che mi duole
nell’attesa, dimentico di tutto
così, così, t’attendo, dolce amore!


(Sergio Corazzini, L’attesa)

Schede di italiano:
🔴 Italiano – Classe prima
🟠 Italiano – Classe seconda
🟡 Italiano – Classe terza
🟢 Italiano – Classe quarta
🔵 Italiano – Classe quinta
↩️ Italiano – Tutte le schede

Tag: tipi di rime, rima baciata, rima alternata, rima incatenata

Non avete trovato il contenuto che stavate cercando? Chiedetecelo: ogni mese realizziamo i materiali più richiesti dai lettori! Ecco il modulo per le nuove richieste: Chiedi un contenuto.

Iscrivetevi alla Newsletter o al canale Telegram per ricevere gli ultimi aggiornamenti dal sito.