La fotosintesi clorofilliana

In questa pagina troverete:
1) Informazioni essenziali sulla fotosintesi clorofilliana;
2) Favola per spiegare la fotosintesi ai bambini;
3) Schede didattiche;
4) Quiz interattivo.

La fotosintesi clorofilliana

La fotosintesi clorofilliana è un processo che permette alle piante di trasformare l’acqua assorbita dalle radici in nutrimento, assorbendo anidride carbonica dall’aria e utilizzando la luce del Sole. La fotosintesi è possibile grazie alla clorofilla, una sostanza di colore verde che si trova all’interno dei cloroplasti, piccoli organelli presenti nelle parti verdi della pianta. La fotosintesi avviene solo in presenza di luce.

Ecco come avviene la fotosintesi clorofilliana:

  1. Le radici assorbono dal terreno acqua e sali minerali (linfa grezza);
  2. La linfa grezza sale lungo il fusto della pianta e raggiunge le foglie;
  3. Gli stomi (piccoli fori presenti sulle foglie) catturano l’anidride carbonica presente nell’aria;
  4. I cloroplasti (organelli microscopici presenti nelle foglie, ricchi di clorofilla) assorbono la luce solare;
  5. La fotosintesi inizia: grazie alla luce solare l’acqua e l’anidride carbonica si trasformano in glucosio (linfa elaborata) e ossigeno;
  6. Gli stomi liberano l’ossigeno nell’aria.
  7. La pianta utilizza la linfa elaborata che ha prodotto come fonte di nutrimento.

Cuorfolletto e la felce Diana

Ecco una favola per spiegare la fotosintesi ai più piccoli:

In quest’animazione, un cloroplasto vi spiegherà l’intero processo della fotosintesi clorofilliana:

QUIZ INTERATTIVO

1.2 L’importanza della fotosintesi

La fotosintesi produce ossigeno ed assorbe anidride carbonica. Questo la rende essenziale per la vita umana: le piante producono l’ossigeno che ci serve per respirare e assorbono l’anidride carbonica che emettiamo (quando usiamo le automobili, quando accendiamo il riscaldamento, quando utilizziamo elettricità prodotta con centrali a carbone etc.).

Secondo gli esperti di scienze agronomiche e forestali:

  • un ettaro di bosco assorbe, in un anno, la CO2 prodotta da un’autovettura ch ttura che percorra circa 80.000 Km e produce l’ossigeno per 40 persone ogni giorno.
  • un faggio giunto a maturità, con un’altezza di 25 mt ed una chioma di 15 mt, può produrre giornalmente l’ossigeno sufficiente per la respirazione di tre persone, ed eliminare anidride carbonica prodotta in una giornata da 1000 metri cubi di volume abitativo (ovvero l’anidride carbonica prodotta dai sistemi di riscaldamento).

Ecco perché dovremmo piantare quanti più alberi possibile e dovremmo prenderci cura dell’ambiente naturale.

SCOPRITE ANCHE:

2. Schede didattiche

Cliccate sulle schede per stamparle.