×
Home Cuorfolletto Creative Shop Educazione positiva Schede didattiche Storie Disegni da colorare Feste e giornate Filastrocche Giochi Lavoretti Libro dei nomi Frasi e aforismi Buongiorno Buonanotte Auguri Chi siamo Pubblicazioni Contatti Privacy policy

Ercole e la cattura di Cerbero

ercole e la cattura di cerbero

La cattura di Cerbero

Dodicesima fatica di Ercole
Testo (a cura di): Alessia de Falco, Matteo Princivalle

Come dodicesima e ultima fatica, Euristeo chiese ad Ercole di portargli Cerbero, il cane mostruoso che faceva la guardia all’Ade, il regno dei morti. Cerbero aveva tre teste di cane, una coda di drago e dalla sua schiena spuntavano mille serpenti, pronti a mordere e avvelenare chiunque gli si fosse avvicinato. Ercole, per raggiungere l’Ade, andò a Eleusi, dove si purificò per aver ucciso i Centauri. Solo dopo essersi purificato poté accedere all’Ade.
Le ombre dei morti, non appena lo videro fuggirono a gambe elevate, ad eccezione di Medusa, la gorgone. Ercole stava per affrontarla in battaglia ma si accorse che si trattava soltanto di un fantasma; così, proseguì il suo viaggio.
Lungo la strada incontrò Teseo e il suo amico Piritoo, che erano rimasti intrappolati nell’Ade. Ercole afferrò Teseo e lo riportò sulla terra, ma non riuscì a salvare Piritoo.

Ercole si presentò al cospetto di Ade e della sua sposa Persefone, chiedendo loro di consegnargli Cerbero. Gli dei, dissero ad Ercole che glielo avrebbero lasciato, a patto che lui fosse riuscito a domarlo senza usare nessuna delle sue armi.
Ercole affrontò Cerbero protetto solo dalla pelle di leone che portava come un mantello. Con un balzo, fu addosso alla bestia e gli strinse il collo con le sue braccia possenti. La coda di drago di Cerbero morse Ercole più volte, ma l’eroe non lasciò la presa e soffocò Cerbero finché quello fu domato. Lo prese e risalì l’Ade, portando con sé Cerbero. Ercole lo mostrò ad Euristeo, per dimostrargli di aver compiuto anche l’ultima fatica, poi lo riportò nel suo regno.
Le dodici fatiche erano compiute: Ercole era di nuovo libero ed era riuscito a placare l’ira di Era.

Quiz interattivo

Siete arrivati alla fine del mito? Mettetevi alla prova e provate a superare questo quiz interattivo.

Le dodici fatiche di Ercole

1 / 9

Ercole affrontò dodici fatiche per farsi perdonare una colpa terribile. Quale?

2 / 9

Il primo mostro affrontato da Ercole fu:

3 / 9

Ercole uccise il leone di Nemea con la sua spada.

4 / 9

Durante il duello contro l'idra, che stratagemma adottò Ercole per evitare che le teste del mostro ricrescessero?

5 / 9

Quale mostro uscì dalla palude di Lerna per aiutare l'idra?

6 / 9

Quale fu l'ultima delle dodici fatiche di Ercole?

7 / 9

In origine Ercole avrebbe dovuto compiere solo dieci fatiche. Queste diventarono dodici perché il re Euristeo non considerò valide due di esse: la pulizia delle stalle di Augia e...

8 / 9

Quale arma utilizzò Ercole per compiere le dodici fatiche?

9 / 9

Quale tra queste non fu una delle dodici fatiche compiute da Ercole?

Non avete trovato il contenuto che stavate cercando? Chiedetecelo: ogni mese realizziamo i materiali più richiesti dai lettori! Ecco il modulo per le nuove richieste: Chiedi un contenuto.

Iscrivetevi alla Newsletter o al canale Telegram per ricevere gli ultimi aggiornamenti dal sito.