A PROPOSITO DI ERRORI

In questi giorni abbiamo letto alcune riflessioni che parlavano dell’uso improprio delle penne cancellabili a scuola. Il tono delle discussioni si potrebbe riassumere brevemente così: “avere contezza dei propri errori è fondamentale, dunque è sbagliato usare una penna cancellabile per mantenere il quaderno ordinato, dal momento che questa nasconde gli errori” (il sillogismo è rovesciato, ma il concetto è chiaro).

Riprendiamo l’argomento con un breve pensiero in tre atti:

Sbagliare è fondamentale; di questo siamo certi. Portale Bambini è a favore dell’errore educativo e dell’educazione al fallimento. Solo così si può sviluppare la resilienza e la capacità di affrontare le difficoltà e risolvere i problemi. Riflettere sui propri errori è altrettanto necessario.

Tuttavia, uno studente – tanto quanto un insegnante – potrebbe avere piacere ad avere un quaderno ordinato e pulito e non un cimitero di croci rosse.

Esiste però una strada alternativa: si chiama brutta copia (la mitica “brutta”). Gli insegnanti la utilizzano da decenni ed è uno strumento prezioso, che ci regala tre importanti benefici:

  • Permette di tenere d’occhio tutti i propri errori sulla brutta copia (dove l’insegnante ha ancor più licenza di usare simboli e colori);
  • Permette di mantenere un quaderno ordinato e pulito;
  • Prevede un esercizio di copiatura, che diversi studi scientifici (qui potete leggere uno dei più citati e accreditati, in lingua inglese) ritengono essenziale per l’elaborazione mentale delle informazioni e l’apprendimento.

Certo, la copiatura dei testi dalla brutta al quaderno richiede impegno. Del resto, senza impegno è impossibile ottenere risultati.