L’arcobaleno steineriano: imparare forme e colori, divertendosi

Chi di noi non si è fermato almeno una volta ad ammirare la bellezza dello spettacolo offerto da un arcobaleno dopo la pioggia? Rosso, arancione, giallo, verde, blu e violetto, distribuiti in un’armoniosa sequenza. Ovviamente si tratta di un fenomeno temporaneo che svanisce nel giro di poco nel cielo.

La sua magia può essere riproposta ogni giorno in cameretta o nello spazio giochi con l’arcobaleno steineriano o Waldorf, un gioco utile ad imparare a riconoscere forme e colori. Prima di spiegarvi in dettaglio in che cosa consiste, vogliamo ricordarvi alcune delle caratteristiche della pedagogia steineriana, di cui avevano già accennato a suo tempo nel nostro articolo sulle bambole Waldorf.

QUALCHE CENNO SULLA PEDAGOGIA STEINERIANA

La pedagogia Waldorf o steineriana è un approccio educativo sviluppato a partire dal 1919 su indicazioni di Rudolf Steiner. Ad oggi diffuso in tutto il mondo, questo approccio copre il percorso formativo ed educativo dal pre-asilo fino a diciotto anni. Se volessimo individuare alcuni tra i cardini della pedagogia steineriana, potremmo menzionare:

  • antropologia evolutiva: la pedagogia segue l’evoluzione del bambino, senza focalizzarsi eccessivamente su obiettivi come la produttivitá o la competitività. Conta lo sviluppo equilibrato del bambino, non la perfezione.
  • arte come parte del processo educativo: per la pedagogia steineriana, l’arte riveste un ruolo fondamentale, come il lavoro manuale ed artigianale. In questo contesto trovano perfetta collocazione le bambole Waldorf, interamente realizzate a mano. Il lavoro manuale permette di sviluppare la coordinazione mano-occhio, allenando la concentrazione.
  • la natura come maestra di vita: la pedagogia Waldorf insegna l’amore per la natura e il rispetto dell’ambiente, dando importanza all’alimentazione biologica e all’agricoltura naturale. Stare all’aperto favorisce la sperimentazione e aiuta a sviluppare la fantasia.
  • la pedagogia come cura: secondo Steiner la pedagogia serve ad accompagnare il bambino nel suo processo evolutivo, offrendogli strumenti adeguati per affrontare le difficoltà.

COS’E’ L’ARCOBALENO STEINERIANO

L’arcobaleno steineriano è un gioco composto da archi di dimensioni crescenti, impilabili l’uno sull’altro fino a formare un arcobaleno solido. Viene realizzato in legno e dipinto con colori ecologici. Può essere composto da un numero variabile di parti da sovrapporre: si va da 6/7 pezzi a formati più grandi con 12 pezzi, che offrono maggiori possibilità di gioco.

Solitamente ad ogni pezzo dell’arcobaleno corrispondono un colore o una sfumatura dello stesso. Le dimensioni dell’arcobaleno variano a seconda della casa produttrice e partono dai 10 centimetri di larghezza ai 38 e oltre. In alcuni casi abbiamo anche strutture più grandi, che possono anche fungere da colorati pezzi di arredo per la cameretta.

COME SI USA L’ARCOBALENO STEINERIANO

Questo strumento, ideato su ispirazione dei principi steineriani negli Anni Settanta del secolo scorso, è progettato per offrire diverse esperienze al bambino, al di là dell’assemblaggio della forma dell’arcobaleno:

  • costruire mondi: i pezzi dell’arcobaleno steineriano sono dei veri e propri mattoni da costruzione con cui il bambino può creare il proprio mondo su misura, seguendo l’immaginazione.
  • inventare storie: il gioco è utile per insegnare ai bambini i colori e i loro nomi o semplicemente come accompagnamento a storie da raccontare e da inventare.

DA CHE ETA’

In genere l’arcobaleno steineriano viene utilizzato dai 3 anni in su. A seconda dell’età del bambino potete inoltre scegliere arcobaleni da sovrapporre di dimensioni diverse, più piccoli oppure più grandi.

BENEFICI DELL’ARCOBALENO STEINERIANO

L’arcobaleno è un modo per portare colore nei momenti di gioco e stimolare la sensorialità e la creatività. Come spiegato qualche tempo fa in un nostro approfondimento, intitolato Impariamo a descrivere le emozioni attraverso i colori, sono proprio questi ultimi a costituire uno degli strumenti base per lo sviluppo della creatività. Tramite i colori riusciamo a rappresentare non solo la realtà che ci circonda, ma anche la nostra personalità.

E’ dunque fondamentale che i bambini imparino ad osservare, conoscere il proprio stato d’animo ed acquisire le capacità di esprimersi con i vari linguaggi. In quest’ottica familiarizzare con i colori attraverso un arcobaleno può essere un primo step per rappresentare e imparare a raccontare le proprie emozioni. Tra gli ulteriori benefici derivanti dall’utilizzo dell’arcobaleno, citiamo:

  • aumento della concentrazione e lo sviluppo cognitivo del bambino
  • stimolo della fantasia e della creatività
  • miglioramento della coordinazione oculo-manuale

DOVE ACQUISTARE UN ARCOBALENO STEINERIANO

Gli arcobaleni steineriani, insieme ad altri prodotti collegati alla pedagogia Waldorf, sono in vendita in negozi specializzati. Anche online potete trovare un’ampia scelta di prodotti, tra cui citiamo quelli della ditta Grimm’s, che realizza l’arcobaleno steineriano (lo potete trovare su Amazon.it) e altri giochi educativi con legno certificato, a mano e con colori atossici. Tra i vari altri giochi sui colori prodotti dall’azienda menzionata, segnaliamo anche i dodici amici dell’arcobaleno, pupazzetti in legno colorati per giocare sperimentando forme e colori.

a cura di Alessia de Falco