Attività ispirate al metodo Montessori da provare a casa

Abbiamo parlato del metodo Montessori e della sua attenzione allo sviluppo armonico del bambino. Uno sviluppo che deve seguire i suoi tempi, ma soprattutto educarlo alla Vita Pratica. Ecco allora alcuni spunti per realizzare delle attività di ispirazione montessoriana nella quotidianità. Forse non è nulla di nuovo, forse sono attività che ogni genitore tenta di inserire nella routine familiare, ma secondo noi è sempre bene ricordarne l’importanza.

Attività di Vita Pratica per tutti i giorni

Accanto ai giochi per stimolare le competenze utili alla Vita Pratica, possiamo iniziare con le attività vere e proprie. Il segreto per la riuscita di queste attività montessoriane è lo spirito con cui le affrontiamo: dobbiamo “metterci in gioco”, riscoprirci animatori ed educatori. Del resto, come giocate coi bambini a carte o con le costruzioni, così potete giocare a riordinare la cameretta, oppure a sistemare l’armadio. Servono fantasia e un po’ di inventiva.

Vestirsi e svestirsi: aiutiamo i bambini a vestirsi e svestirsi in autonomia; le prime volte sarà come un gioco, poi diventerà un piccolo rituale; infine, avrete insegnato loro l’autonomia. Anche piegare i vestiti, preparare le valige e lo zainetto,

Riordino e pulizie: tenere ordinato e pulito il proprio spazio è fondamentale per i bambini. Aiuta a generare ordine e pulizia mentale; in alcune culture, ad esempio quella giapponese, è normale che i bambini si fermino a pulire l’aula di scuola al termine delle lezioni. Noi dovremo lavorarci un po’ su.

Apparecchiare la tavola: una delle attività preferite dai bambini; apparecchiando diventeranno un elemento fondamentale della squadra-famiglia. Ai più piccoli possiamo far maneggiare ciò che non si rompe e responsabilizzarli nel tempo.

Attività in cucina: impastare, affettare (verdure morbide, possibilmente con un coltello non pericoloso), mescolare, travasare; sono tutte attività divertentissime per i bambini, che possiamo gradualmente introdurre nella routine familiare. Cominciamo facendo i biscotti la domenica, fino a diventare una vera e propria squadra ai fornelli.

Attività in giardino: se avete la fortuna di avere un giardino, fatevi assistere dai bambini nelle operazioni di giardinaggio. Se ne avete la possibilità, lasciate un angolo tutto per loro; un angolo in cui scavare, piantare, travasare, sotterrare. Sarà infinitamente più utile di un’altalena.

Orto in cameretta: se invece non avete il giardino, potete utilizzare uno dei tanti kit per bambini in commercio o meglio realizzarvi il vostro. Del resto, per coltivare un paio di piantine, basta un vasetto di plastica. La natura fa bene, anche a piccole dosi. Per qualche altra idea, leggete il nostro articolo sull’orto per bambini.

La regola d’oro, per tutte queste attività, è costruire un ambiente “a misura di bambino”: un ambiente sicuro, nel quale siano liberi di sperimentare, fare e giocare.

Allenarsi coi più piccoli?

Se volete allenarvi, vi consigliamo la collana “I libri del fare” Clementoni; libri cartonati adatti ai più piccoli con tante sagome e componenti per cominciare ad esercitarsi con i compiti di Vita Pratica. In particolare, Ogni cosa al suo posto…in cucina.

a cura di Matteo Princivalle