il cervo e i buoi fedro

IL CERVO E I BUOI

Fedro 

Un cervo, per sfuggire a una battuta di caccia, lasciò le fronde del bosco e si nascose in una stalla, in mezzo ai buoi. I buoi provarono a convincerlo ad andarsene: “Sei forse impazzito? Il padrone ti vedrà sicuramente e ti ucciderà: lui ha cento occhi; scappa finché sei in tempo”. Ma il cervo si nascose in fondo alla stalla, tra la paglia, e rimase lì.

Passò il bovaro, che controllò se i buoi erano al loro posto, e non si accorse del cervo. “Avete visto?” disse ai buoi “Non si è accorto di me”. Poi, fu il turno dei contadini, che vennero a portare il fieno. Nemmeno loro si accorsero del cervo. A notte fonda, però, entrò nella stalla il padrone, che era appena tornato dalla battuta di caccia. Col suo lumicino, prima rischiarò i buoi, poi il fieno: lì, notò un ciuffo di pelo del cervo spuntare tra il fieno ed esclamò: “Venite, presto! C’è un cervo nella stalla. Prendiamolo”.

Il padrone di qualcosa la conosce meglio di tutti gli altri, e la tratta con maggiore riguardo di tutti. 

Pin It on Pinterest