la pulce e l'uomo

LA PULCE E L’UOMO

Esopo

Un giorno, un uomo prese una pulce che lo infastidiva da tempo con i suoi morsi.
“Sei tu” le disse “che mi punzecchi tutto il giorno, correndo su e giù per il mio corpo!”
“Ma che male ti faccio? E poi, questa è la mia natura: io vivo mordendo e punzecchiando; dai, lasciami andare” lo supplicò la pulce.
Ma l’uomo non si fece convincere: il male, grande o piccolo, va sempre tolto di mezzo; e così, la pulce fu schiacciata.

Di fronte ad un malvagio o al male, non importa che sia grande o piccolo: non bisogna averne pietà!

SCHEDE STAMPABILI

Porta sempre con te le favole di Esopo; sarà sufficiente cliccare sui link qui sotto per aprire il file pdf o il file immagine da scaricare e stampare:

Pin It on Pinterest