Il vecchio nonno e il nipotino

il vecchio nonno e il nipotino

Il vecchio nonno e il nipotino è un breve racconto dei fratelli Grimm, adatto a tutti i bambini.

Il vecchio nonno e il nipotino

C’era una volta un vecchio ammalato; le sue ginocchia tremavano, vedeva pochissimo, non sentiva nulla e aveva perso tutti i denti. Quando era a tavola, non riusciva a tenere il cucchiaio e così rovesciava sempre un po’ di minestra sulla tovaglia. Suo figlio si vergognava di lui e non voleva che si sedesse a tavola insieme a sua moglie e al suo nipotino, così lo mise a mangiare in un cantuccio dietro la stufa.
Un giorno il vecchio fece cadere la ciotola di terracotta, che andò in mille pezzi. La nuora si infuriò con lui e lo rimproverò aspramente, ma il nonno non disse nulla: rimase in silenzio a sospirare, con le lacrime agli occhi. Suo figlio comprò al mercato una scodella di legno da pochi soldi e lo fece mangiare in quella.
Qualche tempo dopo, mentre stavano tutti seduti in cucina, l’uomo vide il suo figlioletto che stava costruendo una vasca con delle piccole assi di legno in un angolo. Incuriosito chiese al bambino: «Cosa stai costruendo?». E quello rispose: «È una mangiatoia per te e per la mamma; quando sarete anziani vi farò mangiare qui, così non rovescerete la minestra e non romperete la ciotola».
L’uomo guardò sua moglie ed entrambi si misero a piangere, poi avvicinarono la seggiola del nonno al tavolo. Da quel giorno lo fecero sempre mangiare insieme a loro, e se rovesciava un po’ di minestra, facevano finta di niente.

Leggete anche:

Le nostre storie:

  • Cuorfolletto e la passeggiata notturna
    Questa sera Marta farà una passeggiata notturna nel parco con i suoi amici.«Secondo te incontreremo qualche animale? Sono curiosa, ma ho anche un po’ di […]
  • Cuorfolletto e gli uccellini di città
    Il Sole risplende sulla città, ma che caldo! La scuola è finita e Marta trascorre il pomeriggio in giardino, insieme al suo Cuorfolletto, mentre la […]
  • Cuorfolletto e l’ultimo giorno di scuola
    È l’ultimo giorno di scuola. Marta è felice: ha aspettato così tanto le vacanze. Anche Cuorfolletto si è svegliato giallo di gioia. In classe la […]