Autore: portalebambini.it

Stella

Stella è un nome femminile italiano che significa “stella”.

stella origine e significato del nome

ORIGINE E SIGNIFICATO DEL NOME STELLA

Stella è un nome di origine recente, che deriva dal nome italiano e latino “Stella”, che indica i corpi celesti. Il primo ad utilizzare questo nome come nome proprio fu il poeta Philip Sidney nel XVI, nel suo sonetto “Astrophil e Stella”. La variante – rara – Estelle, invece, era utilizzata già nel Medioevo.

ONOMASTICO DEL NOME STELLA

L’onomastico si festeggia l’11 maggio in memoria di Santa Eustella, martire.

CURIOSITÀ

Il colore legato al nome Stella è il blu, mentre la pietra portafortuna è l’Acquamarina.

SCOPRI I LIBRI DEI NOMI DI PORTALE BAMBINI

Questa scheda fa parte del progetto “Libro dei nomi” di Portale Bambini: una raccolta open source di nomi maschili e femminili completi delle loro schede illustrate da stampare. Ci auguriamo che queste schede possano essere donate a migliaia di bambini, aiutandoli a non dimenticare le proprie radici. Il diritto al nome (e alla conoscenza di esso), infatti, è incluso tra i diritti fondamentali dei bambini.

Educare senza calpestare le emozioni

Le emozioni giocano un ruolo cruciale nell’apprendimento e nella formazione della persona. Ce ne parla Daniela Lucangeli, professoressa ordinaria di Psicologia dello sviluppo presso l’Università di Padova. In questa intervista prova a dare un senso educativo alle scoperte psicologiche e neuropsicologiche relative all’intelligenza emotiva e al ruolo delle emozioni nell’apprendimento.

Professoressa Lucangeli, come si possono descrivere le emozioni?

“Sono stati mentali e fisiologici che agiscono e condizionano le persone. Sono associati a modificazioni psicofisiologiche per stimoli interni – battito cardiaco, salivazione, temperatura, rossore – ed esterni – pensieri, rumori o altro che generano paura o ansia e possono venire perché sono caratteristiche dell’indole delle persone ma possono anche essere state apprese. Quindi fanno parte della memoria, come la lingua che si parla, come gli studi che si fanno a scuola. Il dolore ad esempio nasce per avvertirci di un fattore di rischio, la sofferenza e` invece la memoria del dolore sia a livello psichico che cellulare.
Ma queste emozioni come possono bloccarci? Succede che, a un certo punto, anziché funzionare da circuito di aiuto, le emozioni vanno in cortocircuito disfunzionale. Cioè diventano elementi che non ci consentono di funzionare bene. Avviene quello che noi chiamiamo il cortocircuito emozionale: le emozioni generano una sofferenza tale per cui si entra in un rischio e ci si blocca. Così molti dei disturbi del comportamento e dell’umore nascono da emozioni che generano forte sofferenza non identificata bene dal contesto educativo”.

Quali sono le emozioni peggiori?

“A livello cognitivo la noia. A livello emotivo la colpa e la paura. Parto dalla più facile: la paura. Io provo paura quando il mio cervello percepisce un rischio. Se la paura è tremenda, la colpa ancor di più. Il meccanismo di colpa nasce perché chi giudica attribuisce a chi è giudicato l’unica responsabilità dell’errore. Educare attraverso l’emozione della colpa è molto rischioso perché manda sempre in cortocircuito e se io ricevo un atteggiamento in cui è sempre colpa mia, crescendo farò in modo che sia sempre colpa tua. E quindi gli educatori cosa devono fare? Una via di uscita ce la indica Malka Margalit dell’Accademia delle Scienze che ha trovato delle emozioni antagoniste: alla noia la gioia, l’allegria, il provare che piace fare una cosa. Alla paura si contrappone l’incoraggiamento. Cioè un atteggiamento che riconosce l’errore, ma propone una via d’uscita e ti incoraggia a uscire dall’errore e ad analizzare la situazione. Gli educatori, per aiutare i loro ragazzi, devono lavorare sulla sofferenza, perché alla memoria del dolore bisogna rispondere cambiando l’atteggiamento che lo ha determinato. Dobbiamo applicare quella che è l’alleanza educativa. Dobbiamo aiutare i nostri figli/alunni a togliere gli errori, a non giudicarli, a non determinare loro sofferenze e trovare insieme una strategia migliore per aiutarli. L’errore non e’ un giudizio, e’ una fatica che si toglie insieme a chi e’ li’ per aiutarti: sappiamo tutti che il nemico e’ l’errore, non la maestra, non i genitori”.

Riassumendo, se gli educatori e i genitori riuscissero a essere abbastanza allegri, gioiosi, sorridenti e incoraggianti determinerebbero una “guarigione”? Ma come si fa?

“L’atteggiamento è di riconoscere nell’altro la sacralità del suo mondo, così per un bambino la sua personalità va conosciuta, modificata, non sostituita. Va poi riacquistato il principio del diritto di sbagliare, che non è solo dei nostri figli, ma anche nostro. Imparare a chiedere scusa, un modo per aiutare a liberare dal senso di colpa, e a discernere nel modo giusto. Allearsi – genitori/figli e insegnati/allievi contro l’errore. Promuovere un ottimismo prospettico: noi siamo stati educati all’idea che è difficile modificare le cose che non vanno. Per modificare l’atteggiamento emotivo, non si può far a meno di re-imparare le emozioni warm, calde, perché sono le chiavi di accesso all’anima, alla persona viva e profonda”.

FONTI

Disegni di neonati da colorare

In questa sezione potete trovare tanti neonati da colorare. Cliccate sulle immagini qui sotto per stampare i file PDF da colorare:

State cercando dei disegni di neonati o bebè da stampare e colorare? In questa pagina potete trovare la nostra collezione di neonate e neonati da colorare. Tutti i disegni sono realizzati a mano. Scorrete l’articolo per visualizzarli tutti: sotto ciascuna illustrazione troverete il link per scaricare il file PDF stampabile (i file sono ottimizzati per la stampa in formato A4).

DISEGNI DI NEONATI E BEBÈ

Clicca qui per scaricare questo disegno.

Clicca qui per scaricare questo disegno.

Clicca qui per scaricare questo disegno.

Clicca qui per scaricare questo disegno.

Clicca qui per scaricare questo disegno.

I benefici del coloring

Le figure umane da colorare sono uno dei soggetti preferiti dai bambini. Attraverso queste schede potranno conoscere meglio l’essere umano, la forma del nostro corpo e i costumi delle varie epoche e professioni. Nelle nostre collezioni, accanto ad alcune sagome più semplici, ideali per i bambini da 0 a 3 anni, troverete tanti personaggi realistici, curati fin nei minimi dettagli.

Colorare, inoltre, è un’attività dai risvolti benefici: attraverso questa pratica, i bambini potranno allenare la muscolatura della mano ad impugnare correttamente lo strumento di scrittura (penna, matita, pennarello) e a sostenere lo sforzo fisico necessario ad esercitare il tratto. Sembra una sciocchezza, ma oggi i bambini sono abituati a reggere tra le mani smartphone e tablet per numerose ore ogni giorno, col risultato che i muscoli necessari alla scrittura si indeboliscono. Ecco perché così tanti bambini fanno fatica a scrivere! Abituarli a colorare sin da piccoli è un esercizio formidabile: se lo proponiamo attraverso il gioco, daremo loro una marcia in più. Infine, secondo alcuni studi scientifici l’attività del coloring aiuta i bambini ad eliminare lo stress e l’ansia. Benché non si tratti di un’attività terapeutica, è comunque una pratica molto rilassante.

Disegni di balene da colorare

In questa sezione potete trovare tante balene da colorare. Cliccate sulle immagini qui sotto per stampare i file PDF da colorare:

disegno balena da colorare

Disegni di balene da colorare

Fate giocare i vostri bambini con le nostre balene da colorare: questi mastodontici cetacei dominano gli oceani (e la fantasia dei più piccoli), ma sono anche un fantastico soggetto per il coloring. Scorrendo questa scheda potrete visualizzare tutte le balene che abbiamo disegnato e caricato, pronte da stampare. Sotto ciascuna illustrazione troverete il link per scaricare il file PDF, già ottimizzato per la stampa su foglio A4.

Vuoi stampare questa balena da colorare? Clicca qui.

Vuoi stampare questa balena gigante da colorare? Clicca qui.

Vuoi stampare una balena in stile classico da colorare? Clicca qui.

Vuoi stampare la nostra balenottera kawaii? Clicca qui.

Vuoi stampare questa simpatica balenottera? Clicca qui.

I benefici del coloring

Gli animali da colorare sono uno dei soggetti preferiti dai bambini. Attraverso queste schede potranno conoscere meglio la natura che li circonda, osservare figure realistiche di animali che non conoscono e apprenderanno tantissime informazioni scientifiche. Le nostre collezioni si ispirano alle illustrazioni naturalistiche: accanto ad alcune sagome più semplici, ideali per i bambini da 0 a 3 anni, troverete tanti animali realistici, curati fin nei minimi dettagli.

Colorare, inoltre, è un’attività dai risvolti benefici: attraverso questa pratica, i bambini potranno allenare la muscolatura della mano ad impugnare correttamente lo strumento di scrittura (penna, matita, pennarello) e a sostenere lo sforzo fisico necessario ad esercitare il tratto. Sembra una sciocchezza, ma oggi i bambini sono abituati a reggere tra le mani smartphone e tablet per numerose ore ogni giorno, col risultato che i muscoli necessari alla scrittura si indeboliscono. Ecco perché così tanti bambini fanno fatica a scrivere! Abituarli a colorare sin da piccoli è un esercizio formidabile: se lo proponiamo attraverso il gioco, daremo loro una marcia in più. Infine, secondo alcuni studi scientifici l’attività del coloring aiuta i bambini ad eliminare lo stress e l’ansia. Benché non si tratti di un’attività terapeutica, è comunque una pratica molto rilassante.

Alessio

Alessio è un nome di origine greca, che significa “Colui che difende”.

alessio origine e significato del nome

ORIGINE E SIGNIFICATO DEL NOME ALESSIO

Alessio è un nome di origine greca; deriva da “Alexis”, che significa difensore; si può tradurre come “Colui che difende”.

ONOMASTICO DEL NOME ALESSIO

L’onomastico si festeggia il 17 luglio, giorno in cui la Chiesa ricorda Sant’Alessio, mendicante.

CURIOSITÀ

Il colore legato al nome Alessio è il giallo, mentre la pietra portafortuna è il Topazio.

SCOPRI I LIBRI DEI NOMI DI PORTALE BAMBINI

Questa scheda fa parte del progetto “Libro dei nomi” di Portale Bambini: una raccolta open source di nomi maschili e femminili completi delle loro schede illustrate da stampare. Ci auguriamo che queste schede possano essere donate a migliaia di bambini, aiutandoli a non dimenticare le proprie radici. Il diritto al nome (e alla conoscenza di esso), infatti, è incluso tra i diritti fondamentali dei bambini.

Agnese

Agnese è un nome di origine greca che significa “pura”.

agnese origine e significato del nome

Deriva dall’aggettivo agnos, che significa “pura”. In epoca cristiana questo nome venne associato al simbolo dell’agnello (agnus in latino), che simboleggia la purezza e l’innocenza.

L’onomastico si festeggia il 21 gennaio, in memoria di Sant’Agnese.
Il colore legato al nome Agnese è il verde.
La pietra portafortuna per Agnese è lo smeraldo.