Genitori che leggono in classe: un bell’esempio di collaborazione tra scuola e famiglie

Ho portato alcuni libri di Roald Dahl e ne ho letto le prime pagine, poi hanno scelto loro quale continuare è hanno optato a maggioranza per “Le streghe”. Per lui quasi è come proseguire una consuetudine domestica. Ho iniziato a leggere a mia figlia quando era ancora piccolina, perché l’amore per i libri si deve coltivare fin da subito. E poi, rileggendo un po’ in modo teatrale i libri, anche io ne colgo aspetti che avevo trascurato mentalmente. Perché coi i bambini tutto diventa più bello, non sono mai passivi; anzi, sono parte attiva e vitale del racconto. E mentre loro si emozionano ad ascoltare, io mi diverto a far le voci dei diversi personaggi, a dargli anima.
Sono le parole di Daniele De Luca, papà di Isabel e docente di lettere in un liceo artistico di Torino. Come leggiamo su lastampa.it, De Luca è uno dei genitori che hanno aderito al progetto della Scuola Elementare Don Milani di Collegno, “Settimana della Lettura”, attivo dal 16 al 20 aprile.

IL PROGETTO SETTIMANA DELLA LETTURA

Il progetto viene spiegato sulla pagina web de La Stampa dalla maestra Agatina Moschetti:
Da un lato ci sono bimbi più grandi che leggono ai più piccoli: ad esempio, i miei allievi di terza si stanno preparando a leggere una storia ai compagni di seconda. Ognuno proporrà un pezzetto. E non solo, ognuno realizzerà il disegno del suo personaggio che attaccherà sulla maglietta in modo da rendere la lettura più accattivante.
In parallelo, anche i genitori danno il loro contributo, entrando in classe a leggere e a combattere il famoso ritornello che ormai siamo ben abituati a sentire: “I bambini non leggono”.

LA LETTURA COME PASSIONE PER LA VITA

Per insegnare ai bambini l’amore per la lettura non basta dirgli e dirsi di leggere, anzi, spesso è molto demotivante. Eppure la soluzione è proprio a portata di mano: insegnare a leggere significa trasmettere passione, desiderio di scoperta, sete di conoscenza.
Chi meglio di genitori ed insegnanti, insieme, può realizzare questa impresa meravigliosa, un dono per la vita? Progetti come quello citato ci insegnano una cosa, una soltanto: l’unione fa la forza. E i bambini ameranno la vita e le meraviglie che offre, lettura compresa, solo se noi per primi saremo in grado di trasmettere il nostro amore per ciò che facciamo, con piccoli gesti quotidiani.

SULLO STESSO TEMA …