Il barattolo della felicità

Il pensiero positivo è la chiave per raggiungere i propri obiettivi, ma soprattutto per una vita gioiosa. Pensare positivo non è un’abilità innata, ma il frutto di un percorso di crescita e introspezione. Per cominciare, dovrai imparare a valorizzare i momenti di felicità quotidiana. Per farlo, abbiamo elaborato un semplice laboratorio creativo.

LABORATORIO DI EDUCAZIONE CREATIVA©

L’idea di realizzare un barattolo dei pensieri felici non è del tutto nuova in campo educativo: da anni ci sono vari professionisti e percorso che lo propongono come strumento per promuovere il pensiero positivo. Noi abbiamo introdotto un semplice elemento artistico, decorando il barattolo con la tecnica del decoupage.

barattolo della felicità mappa della gioia

Il laboratorio è semplicissimo:

  • ogni sera, scrivi un breve pensiero legato a un momento di felicità e depositalo nel barattolo;
  • quando sarà pieno, svuotalo ed esamina attentamente tutti i biglietti;
  • adesso, realizza la tua mappa della gioia: prendi un foglio A3 e comincia ad incollare i bigliettini cercando legami e connessioni tra loro;
  • incolla vicini i biglietti con pensieri simili, individuando un ordine per la tua mappa (ad esempio, potresti incollare più vicini i pensieri legati allo stesso luogo o alla stessa attività);
  • puoi unire i biglietti con delle linee o decorare il foglio;
  • in questo modo, otterrai una mappa che rappresenta in modo fedele ciò che ti rende felice.

Il senso di questo laboratorio-esperimento è quello di individuare le fonti di gioia in modo empirico: molti esercizi legati alla crescita personale chiedono di fare una lista di attività e momenti che rendono felici. Questi esercizi – pur con una propria utilità – potrebbero trarre in inganno, generando pensieri non autentici. Se la lista si compone a partire dall’esperienza di più settimane, la mappa sarà molto più fedele.

Naturalmente, puoi realizzare questo laboratorio insieme ai bambini (per comporre una mappa fedele, però, ciascuno dovrà utilizzare il suo barattolo della felicità). Anche in classe si può sperimentare il barattolo della felicità. In questo caso, per ragioni di praticità, si potrebbe chiedere a ciascuna bambina e ciascun bambino di raccogliere i propri biglietti in una busta di plastica trasparente.