La scatola della rabbia

La rabbia è una delle emozioni più difficili da gestire, per via dei comportamenti distruttivi a cui è legata. Arrabbiarsi è naturale: capita a tutti noi, per i motivi più disparati (spesso con buone ragioni).
Ci sono occasioni in cui è giusto arrabbiarsi e avere reazioni forti; tuttavia, per evitare che queste degenerino, bisogna interiorizzare un ottimo controllo emotivo sulla rabbia e suoi suoi effetti. Per riuscirci, abbiamo messo a punto un laboratorio di educazione creativa ad hoc: la scatola della rabbia.

LABORATORIO DI EDUCAZIONE CREATIVA©

Questo laboratorio educativo è legato al reframing della rabbia: il bambino, “manipolando” la rabbia, le sue espressioni e i suoi prodotti, apprende nuove informazioni su questa emozione e acquisisce consapevolezza emotiva. In questo modo, l’intelligenza emotiva ne esce arricchita ed è possibile lavorare per insegnare al piccolo a controllare e gestire la rabbia.

Tutto comincia dalla realizzazione di una scatola della rabbia. Noi ci siamo divertiti con una vecchia scatola delle scarpe, colori a tempera e ritagli di gomma crepla.

scatola della rabbia

Dopo aver realizzato la scatola, puoi cominciare ad utilizzarla:

  • ogni volta che il bambino si arrabbia, chiedigli di scrivere su un biglietto il motivo della sua rabbia e le parole che meglio descrivono la sua sensazione;
  • adesso, infilate insieme il biglietto all’interno della scatola.

Questa procedura, in apparenza giocoso, in realtà rappresenta un limite, così come viene descritto da John Gottman in “Intelligenza emotiva per un figlio”: offrendo al bambino delle istruzioni da seguire quando si arrabbia, stai già incanalando la sua energia in un’azione costruttiva. Il potenziale educativo di questo gesto è immenso (anche se potrebbe non funzionare con tutti i bambini).
Ricorda sempre che tutte le emozioni e tutti i sentimenti sono leciti e benvenuti: ciò su cui bisogna acquisire padronanza sono i comportamenti.

In seconda battuta, è possibile svuotare il mostro della rabbia e discutere dei biglietti che si trovano al suo interno (dopo che la rabbia sarà “sbollita”). Ecco qualche domanda guida:

Se stai cercando altri esercizi e laboratori per lavorare sulla rabbia, ti suggeriamo di sperimentare la mindfulness: si tratta di una pratica eccezionalmente benefica per il corpo e per la mente, utile sin da bambini.