Secondo il pediatra Kenneth Ginsburg, sviluppare la resilienza nei bambini è fondamentale: infatti, è solo tramite questa competenza che potranno vivere appieno la vita, con le sue gioie e i suoi dolori, senza soccombere.

Le 7 C della resilienza
Per far comprendere alle famiglie di suoi pazienti l’importanza della resilienza e per offrire uno schema semplice e accessibile per memorizzare gli aspetti chiave, Ginsburg ha ideato l’acrostico delle 7 C: ciascuna C individua uno degli aspetti chiave della resilienza. Si tratta di un modello operativo molto concreto, ideale per costruire famiglie e comunità resilienti.

  • Competenza (competence): la competenza è l’abilità di affrontare le situazioni e i problemi in modo efficace; la competenza è composta di saperi e di abilità e si costruisce allenandosi in questi due campi. La competenza si sviluppa per tentativi e attraverso gli errori.
  • Confidence (autoefficacia): il senso di autoefficacia indica la fiducia nelle proprie competenze. L’autoefficacia è fondamentale per trovare il coraggio di affrontare le sfide in modo ottimistico.
  • Connessione (connection): l’amore incondizionato e una rete familiare robusta sono una rete di sicurezza molto importante per i bambini; avere una base sicura a cui tornare e l’amore incondizionato della propria famiglia è il terreno fertile per esplorare e per affrontare la vita con coraggio.
  • Carattere (character): ciascuno di noi ha il suo carattere, con i suoi punti di forza e di debolezza. Sviluppare il carattere è possibile, tenendo conto dei valori chiave per la società (onestà, sostenibilità, solidarietà) e sviluppando parallelamente i punti di forza di ciascuno.
  • Contribuzione (contribution): sapere che il nostro contributo è importante e che può davvero cambiare le cose è fondamentale; i bambini ai quali si insegna ad agire per cambiare il mondo si sentono importanti e sviluppano un sentimento di responsabilità e coinvolgimento.
  • Coping (coping): con il termine coping, in psicologia, si indicano tutti quei comportamenti volti a superare le difficoltà tramite stratagemmi mentali. Il coping è molto importante ed entra in gioco, ad esempio, nella gestione dello stress.
  • Controllo (control): sapere che le proprie azioni determinano la propria vita è importante per i bambini. Un bambino che non sviluppa questa percezione di controllo, tenderà a pensare che le sue azioni sono irrilevanti e che il suo contributo è ininfluente (un pensiero pericoloso, per sé, poiché conduce all’isolamento, e per gli altri, poiché conduce alla noncuranza).

Esistono diversi esercizi pratici che puoi utilizzare per potenziare ciascuno di questi sette aspetti della resilienza. Noi ne abbiamo scelti e ripresi 24, tre per ciascuna delle 7 C. Trovi gli esercizi pratici in questo articolo.

Pin It on Pinterest