Giochi musicali per bambini

giochi musicali per bambini

In questa scheda abbiamo raccolto un elenco di giochi musicali per bambini da 3 a 11 anni, particolarmente indicati per le feste e le serate di animazione.

Giochi musicali per bambini

IL GIOCO DELLE SEDIE
Giocatori: 4 o più
Età: 5 – 12 anni
Materiali: sedie, musica

  • Si dispongono in cerchio le sedie, facendo in modo che ci sia una sedia in meno rispetto al numero dei giocatori (quindi, se giocano 5 bambini dovremo mettere in cerchio 4 sedie);
  • Il gioco comincia quando si fa partire la musica: i bambini dovranno ballare a qualche passo di distanza dalle sedie, in ordine sparso;
  • Quando la musica si ferma, i ballerini dovranno sedersi più rapidamente dei compagni; il bambino che rimarrà senza sedia, verrà eliminato;
  • Ogni volta che la musica si fermerà, un ballerino verrà eliminato, finché non sarà rimasto un unico giocatore in campo.

SCOPRITE ANCHE:

IL GIOCO DELLE STATUE
Giocatori: 6 o più
Età: 4 – 12 anni
Materiali: musica

  • Il gioco comincia quando si fa partire la musica: tutti i giocatori potranno ballare liberamente
  • Quando la musica si ferma, i giocatori dovranno rimanere immobili, come delle statue. Chiunque si muoverà verrà eliminato.
  • Il gioco termina quando solo una piccola parte dei giocatori iniziali è rimasta in campo

Per rendere il gioco più difficile si potrà aumentare la durata delle pause o importunare le “statue” con smorfie e solletico.

IL BALLO DEI GIORNALI
Giocatori: 6 o più
Età: 5 – 12 anni
Materiali: fogli di giornale, musica

  • Prima di cominciare, si formano delle coppie di ballerini; a ciascuna coppia verrà consegnato un foglio di giornale;
  • Il gioco comincia quando si fa partire la musica: ciascuna coppia di ballerini dovrà ballare liberamente, tenendo il foglio di giornale in mano;
  • Quando la musica si ferma, tutte le coppie dovranno appoggiare per terra il foglio di giornale, piegarlo a metà e rimanere in equilibrio con i piedi su di esso;
  • Quando la musica ripartirà, i ballerini prenderanno in mano il giornale piegato e torneranno a ballare;
  • Ogni volta che la musica si ferma, il giornale dovrà essere piegato a metà, diventando sempre più piccolo;
  • Se una coppia di ballerini, quando la musica è ferma, perde l’equilibrio e cade dal giornale (o appoggia un piede fuori di esso) viene eliminata.

SCOPRITE ANCHE:

IL DIRETTORE D’ORCHESTRA
Giocatori: 10 o più
Età: 4 – 12 anni
Materiali: nessuno

  • Prima di cominciare, si sceglie un bambino che sarà l’ispettore; questo uscirà dalla sala o si allontanerà dal gruppo, in modo da non vedere i compagni e non sentire quel che verrà detto loro;
  • L’animatore fa sedere gli altri bambini in cerchio, poi sceglie uno tra loro che sarà il direttore d’orchestra, facendo in modo che tutti lo vedano;
  • Al VIA! il direttore d’orchestra comincia ad emettere un suono con il corpo (battere le mani, pestare i piedi, schioccare le dita o la lingua, battere le mani sulle cosce); tutti gli altri bambini, vedendolo, dovranno ripetere lo stesso movimento e suono;
  • Dopo qualche ripetizione, il direttore d’orchestra dovrà cambiare il suono; gli altri bambini dovranno sempre imitare il direttore;
  • L’ispettore deve riuscire a scoprire chi è il direttore d’orchestra tra tutti i bambini seduti in cerchio; ha a disposizione due possibilità.

SCOPRITE ANCHE:

ALTI E BASSI
Giocatori: 4 o più
Età: 3-12 anni
Materiali: musica

  • Il gioco comincia quando si fa partire la musica; l’animatore modulerà il volume della musica e i ballerini dovranno ballare di conseguenza: in punta di piedi con la musica alta, strisciando come vermiciattoli con la musica bassa

Questo gioco, dalle regole molto semplici (e che non prevede eliminazione) è un ottimo spunto ludico per lavorare sulla consapevolezza del proprio corpo e dei suoi movimenti.

BATTI IL TAMBURO
Giocatori: intera classe (10-30 bambini)
Età: 6-10 anni
Materiali: tamburello (se non ne hai uno, scopri come realizzare dei tamburi fai da te)

  • I giocatori si dispongono liberamente nello spazio, ad esempio, in palestra o in un’aula priva di banchi; il maestro (o l’animatore) si posiziona al centro, con il tamburello
  • Il gioco comincia quando il maestro inizia a percuotere il tamburello: i giocatori dovranno “interpretare” il suo suono, muovendosi di conseguenza; se il tamburello viene percosso dolcemente, con movimenti lenti e cadenzati, anche i passi dei bambini dovranno muoversi lentamente. Se invece il tamburo viene percosso in modo più vivace, la danza si farà più frenetica. Nei momenti di silenzio, i giocatori dovranno rimanere immobili.

GIOCO DEI PALLONCINI
Giocatori: intera classe (10-30 bambini)
Età: 6-10 anni
Materiali: musica, palloncini

  • Si dividono i bambini in coppie di ballerini; ad ogni coppia viene consegnato un palloncino
  • Prima di far partire la musica, il maestro o l’animatore dirà ai giocatori dove posizionare il palloncino: braccio contro braccio, schiena contro schiena, piede contro piede
  • Il gioco inizia non appena comincia la musica: i giocatori dovranno ballare liberamente, senza perdere il palloncino e senza farlo scoppiare (è possibile giocare ad eliminazione, escludendo tutte le coppie che perdono il palloncino, ad esempio)
  • Ad ogni canzone è bene cambiare la posizione del palloncino (o anche all’interno della stessa canzone)

GIOCO DEI TRE COLORI
Giocatori: intera classe (10-30 bambini)
Età: 6-10 anni
Materiali: musica, palette di tre colori diversi

  • I giocatori possono ballare liberamente, a ritmo di musica
  • Devono però prestare attenzione alla paletta che il maestro o l’animatore terrà sollevata: se è verde, potranno ballare; se è rossa, dovranno rimanere immobili; se è gialla, dovranno ballare stando seduti

L’ENIGMA DEL SUONO
Tipologia: competitivo, gioco sensoriale
Materiali: bende per i giocatori, un cucchiaio di legno, vari oggetti di uso comune (pentole, barattoli, posate, etc.)
Giocatori: 4-8
Età: 4-10 anni
Ruoli: animatore (adulto), direttore d’orchestra, sfidanti

  • Tutti gli sfidanti vengono bendati e disposti di fronte al direttore d’orchestra;
  • Il direttore d’orchestra prende il cucchiaio di legno; l’animatore posiziona tutti gli oggetti di gioco di tra il direttore e i partecipanti, in modo che il direttore d’orchestra possa percuoterli con il cucchiaio di legno
  • Al via, il direttore comincia a “suonare” uno degli oggetti; gli sfidanti devono riconoscere di che oggetto si tratta (naturalmente, prima dell’inizio della partita, nessuno tra i partecipanti deve vedere quali oggetti verranno utilizzati);
  • Se un giocatore pensa di aver indovinato l’oggetto, dovrà alzare la mano e l’animatore gli darà una possibilità per indovinare;
  • Dopo qualche minuto di gioco, è possibile cambiare il direttore d’orchestra e continuare a giocare.

SCOPRITE TANTI ALTRI GIOCHI TRADIZIONALI:

Volete riscoprire i giochi tradizionali dei cinque continenti? Leggete i libri della collana “Parole e giochi dal mondo”, che curiamo per ITL-Libri: ogni volume contiene una selezione di giochi da tanti paesi diversi.

i racconti del beija-flor

TORNA A:

Tag: giochi musicali, giochi con la musica, giochi di ballo, giochi musicali per bambini, giochi musicali per ragazzi

Iscrivetevi alla newsletter per ricevere ogni settimana le nostre risorse per bambini e le novità dal mondo dell'educazione positiva. Cliccate qui! Oppure unitevi al Gruppo Telegram per ricevere lì gli aggiornamenti.